Quantcast

Rita Dalla Chiesa rifiuta l’Isola dei famosi 2016 per la famiglia

Rita Dalla Chiesa ha rifiutato l’Isola dei famosi 2016 per stare con la sua adorabile famiglia. L’ex conduttrice tv di Forum ha rilasciato un’intervista al settimanale di gossip Nuovo in cui ha spiegato le ragioni del suo “no” alla nuova edizione del famoso e popolare reality show di Canale 5, che sarà condotto per il secondo anno consecutivo da Alessia Marcuzzi. Tra i naufraghi dell’Isola dei famosi spiccano Pamela Prati, Simona Ventura e Matteo Cambi ma non Rita Dalla Chiesa.

Rita Dalla Chiesa - Foto: Facebook
Rita Dalla Chiesa – Foto: Facebook

“E’ vero, sono stata contattata dalla produzione del reality e a malincuore ho detto di no – ha raccontato la giornalista e conduttrice tv a Nuovo – La priorità per me è la famiglia: mia figlia Giulia, mio nipote, i miei fratelli. Non riuscirei a stare lontana da loro, è una cosa che mi farebbe uscire fuori di testa”. Nel cast non ci sarà neanche Enrico Papi perché ha scelto di partecipare come concorrente alla nuova edizione del programma di Raiuno, Ballando con le stelle.

L’ex moglie di Fabrizio Frizzi si è poi soffermata sul suo ruolo di nonna. “Non mi sento una nonna tradizionale, sono un po’ fuori dai canoni – ha sottolineato la presentatrice tv – Ho avuto Giulia giovanissima perché mi sono sposata a 22 anni, forse troppo presto… Oggi però sono orgogliosa di dire che lei è una mamma meravigliosa. Io la stimo molto per il modo in cui ha educato Lorenzo: gli ha dato un’apertura mentale totale, senza pregiudizi nei confronti di niente e di nessuno. Tra le due nonne io sono quella pazza, con la quale Lorenzo sa che può divertirsi, giocare e ridere. Abbiamo un rapporto fortissimo – ha proseguito Rita Dalla Chiesa -, l’unica cosa che ci risulta difficile fare è guardare la tv: lui segue solo le partite di calcio e l’unico programma che vediamo insieme è Don Matteo. E’ molto intelligente, anche se ha solo 8 anni. A volte le sue domande mi lasciano di sasso, ma io rispondo a tutto e gli dico sempre la verità, magari cercando di alleggerirla in considerazione della sua età. L’unica cosa che non ho ancora trovato il coraggio di fare è raccontargli la verità su mio padre Carlo Alberto, il generale ucciso dalla mafia. Gli spiego che era una persona meravigliosa e che combatteva contro l’ingiustizia e le persone cattive: però non sono ancora riuscita a spiegargli il modo in cui se n’è andato. Per il resto parliamo di tutto e ci prendiamo molto in giro”.

E chi non vorrebbe una nonna così?