Quantcast

RoboCop: Neill Blomkamp vorrebbe Peter Weller nei panni del cyberpoliziotto

Il regista Neill Blomkamp potrà realizzare il sequel del film cult degli anni ’90 RoboCop, il classico della sci-fi diretto da Paul Verhoeven nel 1987.

RoboCop- foto boingboing.net

Neill Blomkamp ha rivelato a sorpresa che presto avrebbe cominciato le riprese di RoboCop Returns, spingendo i fan a chiedersi se sarebbe stato chiesto a Peter Weller (interprete del poliziotto cyberg nei primi due capitoli) a rivestire il ruolo che lo ha reso celebre.

È stato proprio il regista sudafricano a lasciar intendere che l’attore oggi 71enne potrebbe tornare a indossare la corazza di RoboCop.

Quando Dimitri Vegas, un fan belga per il suo duo di musica house, si è chiesto chi sarebbe stato l’interprete del cyberpoliziotto di Neill Blomkamp, il regista ha risposto con un lapidario “Peter Weller”.

L’interprete del cyberpoliziotto originale oggi ha 71 anni, ma il suo fisico statuario potrebbe permettergli di tornare a vestire i panni del celebre personaggio.

Il tweet di Blomkamp, però, non rimandano ad alcuna trattativa ufficiale tra la produzione di Ed Neumeier e Michael Miner e l’attore Peter Weller.

L’unica certezza è che Justin Rhodes sta riscrivendo la sceneggiatura originale di Ed Neumeier e Michael Miner, un lavoro decisamente diverso dal progetto portato sul grande schermo nel 1990.