Quantcast

Ruby ter, le Olgettine frequentano ancora le ville di Berlusconi

Ruby ter continua a fare tremare l’ex presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi e le sue adorate Olgettine. Dopo che è emerso che Nicole Minetti riceve 15mila euro mensili dal fondatore di Forza Italia e le altre papi girl vengono regolarmente stipendiate, gli inquirenti hanno constatato che le ragazze frequentano ancora oggi le ville del leader politico. Secondo la Procura della Repubblica di Milano, Berlusconi continuerebbe a pagare le sue papi girl per mantenere il massimo riserbo sulle “cene eleganti” che si sono svolte nelle sue lussuose dimore.

Ruby Ter Silvio Berlusconi pagò 7 milioni di euro Ruby Rubacuori

L’ex naufraga dell’Isola dei famosi, Imma De Vivo, si sarebbe recata ben 57 volte in 16 mesi ad Arcore tra marzo 2012 e luglio 2013, quando i processi a carico di Silvio Berlusconi, Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti erano ancora in corso. Sempre nell’ambito del Ruby ter è emerso che un’altra showgirl del reality La Fattoria, Barbara Guerra, sarebbe stata per ben 47 volte ad Arcore tra marzo 2012 e marzo 2014. Terzo posto in questa speciale classifica per la dominicana Aris Espinosa con 43 presenze.

Subito dopo il “podio” ci sono altre soubrette del piccolo schermo: Barbara Faggioli (24 volte in un anno e mezzo) Marianna Ferrera (16 volte) Francesca Cipriani (15 volte) Marysthelle Polanco (13 volte fino al 2013) e Ioana Visan. Nell’annotazione della sezione di polizia giudiziaria intitolata “presenze ad Arcore delle utenze delle 21 indagate” spicca il nome della protagonista del sexy calendario 2015, Francesca Cipriani.

Alcune settimane fa Francesca Cipriani, coinvolta nel caso Ruby ter, aveva dichiarato ai media di aver partecipato solo due volte alle “cene eleganti” dell’allora presidente del Consiglio dei ministri e di aver ricevuto sempre da Berlusconi soltanto un bonifico da 10mila euro e un braccialetto. “Dal giorno delle perquisizioni sto male, non dormo più – aveva detto Francesca Cipriani ai cronisti presenti all’esterno della Procura della Repubblica di Milano – quando hanno bussato alla porta pensavo di essere su Scherzi a parte. Poi ho capito cosa era successo, sono stata male e sono dovuta andare in ospedale, ho avuto un crollo psicologico. Qui stanno facendo un ‘minestrone’ – aveva affermato l’ex gieffina – non sono mai stata un’olgettina, non ho mai preso i 2500 euro al mese. Vivo da 8 anni in affitto a Milano con i soldi che mi da mio padre”.

In realtà secondo gli inquirenti, l’ex gieffina super maggiorata si sarebbe recata per ben 15 volte ad Arcore.