La Casa di Carta, ci sarà anche una quinta stagione?

È appena sbarcata nuovamente nel mondo Netflix, pronta a far appassionare ancora milioni di utenti in tutto il mondo, ma già i fan si stanno interrogando su un aspetto: la quinta parte verrà realizzata? Si tratta di un dubbio che chiaramente è comprensibile, dal momento che l’attesa per la quarta stagione era così spasmodica che, ancora prima di godersi i nuovi episodi, gli appassionati si sono già cominciati a chiedere se ci sarà un futuro per questa serie spagnola.

Per il momento non ci sono notizie ufficiali, ma le indiscrezioni continuano a circolare con una certa insistenza già da qualche mese. Ovvero, La serie spagnola dovrebbe essere rinnovata, sempre su Netflix, per altre due parti, ovvero la quinta e la sesta stagione. A lanciare l’indiscrezione è stato il portale iberico Bluper, che ha svelato come la produzione avrebbe ricevuto il via libera in tal senso da parte dei vertici di Netflix e pare che proprio l’annuncio di quest’ultima piattaforma dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. E, come se non bastasse, c’è una “testimonianza” eccellente che depone verso tale ipotesi: si tratta di Itziar Ituño, meglio conosciuta come Raquel “Lisbona” Murillo, che la scorsa estate, durante un’intervista, si era lasciata sfuggire l’affermazione secondo cui la quarta stagione potesse anche non essere l’ultima. Per la gioia, è chiaro, di tutti i fan.

Quello che non sapete su La Casa di Carta

Intanto, per i pochi che non hanno ancora visto la serie e vogliono godersela dall’inizio, è interessante dare un’occhiata ad una serie di dati e informazioni contenuti nell’infografica pubblicata su L’insider, in cui viene analizzata questa serie di successo dal punto di vista dei numeri.

Ad esempio, avete provato a calcolare quanti soldi i protagonisti sono stati in grado di rubare nel corso delle loro famigerate rapine? La bellezza di 984 milioni di euro, niente male vero? Oppure, vi siete mai chiesto il motivo per cui le tute dei protagonisti sono di colore rosso? Si tratta di una tonalità che fa capolino in un gran numero di scene e rappresenta un simbolo che, secondo la tradizione, rappresenta la resistenza e la rivoluzione.

Tutti sanno che La Casa di Carta ha avuto un successo enorme in tutto il mondo: ebbene, non è un caso che sia stata vista in ben 160 Paesi. In totale, gli episodi fino ad ora, terza stagione compresa, sono 30. Il tempo medio di riprese per un singolo episodio? Ben 22 ore! Molto curioso notare anche come la puntata pilot sia stata oggetto di registrazione in addirittura 52 versioni differenti, a dimostrazione di come la produzione abbia curato tutto nei minimi dettagli.

Italiani tra serie tv e gioco online ai tempi della quarantena

Non è un motivo che tutti siano stati in trepidante attesa della quarta stagione della serie spagnola. In questo periodo in cui l’emergenza Coronavirus costringe tutti, o quasi, a rimanere in casa in quarantena, è chiaro come le serie tv e i vari contenuti in streaming rappresentino una forma di svago quasi fondamentale per passare un po’ il tempo.

Anche il gioco online continua ad essere uno dei passatempi preferiti dagli italiani, già ben prima che scoppiasse l’emergenza sanitaria. I casinò online proprio come quelli Live, infatti, propongono una lunga lista di giochi d’azzardo classici, come ad esempio poker, roulette, blackjack e slot machine, ma anche tante proposte innovative, così come dei classici giochi di carte e versioni un po’ più particolari e rinnovate. Il tutto, in un’atmosfera grafica veramente coinvolgente e di alta qualità. Fondamentale, quando si è in fase di scelta della piattaforma su cui iniziare a puntare, è controllare la presenza del marchio AAMS, principale garanzia di sicurezza e affidabilità per chi crea un conto di gioco online.

WebWriter