Quantcast

Sabrina Salerno nel cast di Name That Tune Indovina La Canzone

Sabrina Salerno è nel cast di Name That Tune Indovina La Canzone, il game show televisivo italiano giunto alla terza edizione. Le prime due edizioni sono state condotte da Enrico Papi. La terza edizione vede alla conduzione Ciro Priello e Fabio Balsamo dei The Jackal. Il game show è prodotto da Banijay ed è basato sull’omonimo format statunitense. Si tratta di una versione rivisitata e rinnovata del programma televisivo Sarabanda, condotto da Enrico Papi, nonché una delle poche esclusive assolute del canale free di Sky.

La prima puntata della terza edizione del programma tv di Tv8 è andata in onda martedì 26 aprile. Sabrina Salerno ha postato un video con il celebre e mitologico attore, regista e produttore cinematografico di film a luci rose Rocco Siffredi (lui fa parte della squadra maschile composta da Morgan, Riki, Pierpaolo Pretelli che lei sfiderà con Michela Giraud, Iva Zanicchi e Mietta) in cui lui fa la sua parte: «Questo video può diventare anche quell’altro video», e lei anche: «Ma tu sei pazzo per davvero».

In una recente intervista rilasciata al giornalista Andrea Scarpa per il Messaggero, Sabrina ha rivelato che la bellezza non l’ha aiutata nel mondo dello show business italiano.

«Perché siamo un Paese un po’ bigotto – ha detto la cantante e personaggio tv -, che demonizza la leggerezza e in cui tutti si prendono troppo sul serio, cosa che mi è sempre sembrata un po’ stupida, e io un po’ l’ho scontata. Se poi da bella si ha avuto successo da giovanissima, e a 50 anni passati ci si mostra ancora, non ci siamo proprio».

Ha poi aggiunto: «La bellezza è stata un’arma a doppio taglio. Da una parte mi ha dato tantissimo, dall’altra mi ha bloccato in una gabbia. Non ha idea di quanti addetti ai lavori, spesso invidiosi, mi hanno ostacolata. Solo Claudio Cecchetto ha fatto tanto per me. È stato lui l’uomo più importante della mia carriera (i due hanno avuto una relazione durata poco, ndr). Ha saputo dare spazio a uno spirito libero come me».