Quantcast

Salone del Libro 2019: Libraccio invade il padiglione 2

Salone del Libro 2019 al via a Torino. Sono 350 i metri quadrati di stand che accolgono i lettori e raccontano la storia di Libraccio gruppo indipendente che dal 1979 ha fatto della libreria un concetto unico nel suo genere, plasmata sulle esigenze dei lettori, diversa in ogni sua sede, dove la proposta a scaffale è coordinata dai librai, e uguale nello spirito che contraddistingue il gruppo.

Libri – Foto: Pixabay.com

A Torino, in occasione di questo rinnovato Salone del Libro, Libraccio si appresta ad accogliere i suoi lettori con la sua formula vincente che propone: il nuovo, l’usato, i remainders, il modernariato, i pezzi da collezione, il tutto gestito digiovani librai e libraie che con passione guardano alle esigenze del lettore e lavorano ogni giorno per la diffusione della lettura.

“Il 2019 è iniziato con i migliori presupposti – racconta Edoardo Scioscia, amministratore del Gruppo Libraccio – abbiamo aperto una nuova libreria a Rovigo, dove siamo stati accolti con entusiasmo sin dalle prime ore, e stiamo lavorando per l’apertura di Castelletto Ticino. Abbiamo un obiettivo importante: raggiungere i 50 punti vendita a marchio Libraccio e stiamo lavorando in questa direzione senza dimenticarci delle nostre origini e dei nostri affezionati clienti. Negli ultimi anni diverse librerie hanno subito un rinnovo come Parma, che abbiamo trasferito e inaugurato con l’inizio della primavera. A giugno compiremo 40 anni e ci stiamo preparando per festeggiare a Milano, la città che ci ha visto nascere nel 1979”.

A Torino Libraccio è pronto ad accogliere, meravigliare, smuovere il lettore, il collezionista, il curioso nel corso della kermesse in programma al Lingotto da oggi a lunedì 13 maggio.

Lo stand ospita oltre 45mila volumi usati e d’occasione con un settore di libri in offerta da 3 a 5 euro. Ci sono poi 5mila volumi tra rari e introvabili, modernariato e prime edizioni per i collezionisti.