Quantcast

Sardegna, sì del comune alla spiaggia nudista a Porto Ferro

Sardegna, sì del comune alla spiaggia nudista a Porto Ferro. Grande soddisfazione ed entusiasmo hanno espresso l’associazione Sardegna Naturista e l’intera comunità naturista italiana. Ben seicento metri circa di spazio tra la Torre bianca e la Torre negra, due delle famosissime torri aragonesi, per i nudisti e naturisti. L’ok all’istituzione dell’area è arrivato da tutto il Consiglio comunale di Sassari.

Sardegna – Foto: Pixabay.com

Il presidente dell’associazione Sardegna Naturistica, Sergio Cossu, ha commentato a Castedduonline.it: “È un importante passo in avanti per il turismo naturista e la pratica della nudità in Sardegna, nel rispetto della nuova legge regionale sul turismo che all’articolo trentasei prevede la possibilità per i Comuni di individuare e delimitare con apposita segnaletica tratti di spiaggia per il naturismo. La spiaggia naturista di Porto Ferro, già conosciuta a livello internazionale, si estende per circa 600 metri in un contesto ambientale e paesaggistico molto bello. È aperta a tutti – ha sottolineato – e già nell’estate 2018 è stata sperimentata una tranquilla convivenza tra nudisti e comuni bagnanti, con un incremento di turisti italiani e stranieri interessati al naturismo. In Europa sono stimati in circa 15 milioni di praticanti e l’istituzione definitiva della spiaggia autorizzata consentirà di attrarre nuovi turistici e creare opportunità di ricettivo. Con altri Comuni della Sardegna – ha aggiunto -, la nostra associazione regionale sta sviluppando un progetto per creare una rete di spiagge autorizzate che potrebbe costituire un circuito d’importanza internazionale come avviene già in Spagna, Francia, Croazia e Grecia”.

I pregiudizi, i tabù e gli stereotipi sul nudismo e sul naturismo persistono in Italia, ma negli ultimi tempi si segnalano importanti segnali di apertura.