Quantcast

Scandalo pedofilia nella Chiesa Cattolica, Papa Francesco accetta le dimissioni del cardinale Wuerl

Scandalo pedofilia nella Chiesa Cattolica: Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Washington del cardinale Donald W. Wuerl. La notizia è stata diffusa alcuni giorni fa dal bollettino della Sala stampa vaticana.

Cardinale Wuerl – Foto: Tgcom24.mediaset.it

Nell’indagine sugli abusi sessuali su minori condotta nello Stato Usa della Pennsylvania, il card. Wuerl era stato accusato di aver coperto numerosi preti pedofili quand’era vescovo di Pittsburgh.

Il cardinale Wuerl, 78 anni il prossimo 12 novembre, arcivescovo di Washington dal 16 maggio 2006, è il prelato più alto in grado coinvolto nelle recenti indagini sulla pedofilia condotte in vari Stati americani, tra cui la Pennsylvania. Il suo coinvolgimento riguarda in particolare l’accusa di aver coperto numerosi casi di abusi sessuali di sacerdoti nel periodo, tra il 1988 e il 2006, era vescovo di Pittsburgh.

L’11 settembre della Chiesa Cattolica, come ha dichiarato Padre Georg in merito ai tantissimi casi di pedofilia denunciati e insabbiati, sta facendo tremare il Vaticano. I casi di preti e vescovi pedofili giungono da ogni parte del pianeta. Denunce e accuse gravissime e pesantissime nei confronti di preti e vescovi pedofili stanno emergendo in questi ultimi tempi con grande eco mediatico in tutto il mondo, un po’ meno in Italia. In Cile è stata pubblicata la lista dei preti pedofili. Lo stesso dicasi in Germania.