Quantcast

Selvaggia Lucarelli contro Chiara Ferragni: “Qualcuno le spieghi che rubare è un reato”

Selvaggia Lucarelli si è scagliata contro Chiara Ferragni dopo alcune storie social piuttosto ambigue della prossima co-conduttrice di Sanremo 2023. La 35enne fashion blogger, imprenditrice e stilista ha scherzato in un video sul suo canale Tik Tok in merito ai furti della biancheria in hotel, ammettendo il suo presunto peccato a riguardo.

Selvaggia Lucarelli bacchetta Chiara Ferragni

La moglie del famoso e popolare rapper e produttore discografico Fedez è apparsa in primo piano nella clip pubblicata con un’espressione birichina e ha scritto: “Persone che rubano l’accappatoio dell’hotel come souvenir”. Poi ha aggiunto: “Ditemi che voi non lo fate”.

La nota giornalista, opinionista tv e giurata di Ballando con le Stelle Selvaggia Lucarelli non ha perso la ghiotta occasione per rilanciare l’ennesimo attacco social a Chiara Ferragni: “Qualcuno spieghi a Chiara Ferragni, colei che denuncia situazioni di illegalità a Milano, che portarsi a casa la biancheria dagli hotel non è una ca**atina con cui fare contenuti su Tik Tok, è un reato. Gli albergatori sostengono delle spese, non sono omaggi o oggetti mono uso”.

La scrittrice e giornalista ha poi concluso: “Quello che per l’ospite può sembrare un divertimento, un gesto innocente, una stupidaggine, in realtà, per legge è un reato. Appropriarsi indebitamente di oggetti dell’albergo è considerato a tutti gli effetti un furto, un reato punito con la reclusione da sei a tre mesi e con la multa da 154 a 516 euro”.

Selvaggia Lucarelli attacca Fedez

Alcune settimane fa la giornalista Selvaggia Lucarelli aveva rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa in cui aveva mandato una frecciatina a Fedez: “Qui il sessismo non c’entra, non è abituato alle critiche per l’assoluta mancanza di dissenso. Ha 20 milioni di fan e la stampa a suo favore. Dovrebbe trascurare le critiche dell’unica che le fa. Ma non si può non parlare di una persona che si espone in questo modo. E continuerò a farlo. L’insulto che mi ha fatto più male? Forse quello dei due youtuber che mi dedicarono un video di 15 minuti dandomi della p*ttana. Fedez gli ha dato il suo avvocato per difendersi. Ma sono stati condannati. Rimango più turbata dalla solidarietà silenziosa fatta di like che da chi mi insulta”.