Quantcast

Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti: lo scontro finisce in tribunale

Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti sono ai ferri corti dal 2017, dopo i durissimi scontri in tv e sui social ai tempi della partecipazione della celebre showgirl e opinionista tv come concorrente al talent show Ballando con le Stelle, condotto da Milly Carlucci. Come ben ricorderete era stata Selvaggia Lucarelli a querelare per diffamazione Alba Parietti, chiedendo 180mila euro per averla insultata e diffamata sia in tv sia sui social network durante quell’edizione del programma tv di Raiuno.

Come ben ricorderete l’ultimo scontro violento e al vetriolo sui social network tra Selvaggia e Alba con tanto di insulti e offese personali aveva spinto l’irriverente opinionista tv e blogger Selvaggia Lucarelli a rinunciare alla finale dello show di Raiuno. Alba Parietti aveva accusato Selvaggia Lucarelli di essere una mitomane, megalomane e bugiarda: “E’ una zecca e sanguisuga inutile“. La mamma vip e conduttrice radiofonica Selvaggia Lucarelli aveva accusato Alba Parietti di essere affetta da manie di persecuzione. Risultato? Querela e controquerela.

Ora le due vip del jet set nazionale si sono incontrate in un’aula di tribunale. Selvaggia si è presentata in aula difesa dal legale Lorenzo Puglisi e Alba con l’avvocato Gian Filippo Schiaffino. L’ex coscia lunga della sinistra italiana si è fermata a parlare con i giornalisti e – visibilmente scossa – ha detto che per lei questa storia poteva finire a Ballando.

L’ex concorrente di Ballando con le Stelle ha dichiarato ai giornalisti: “In vita mia non ho mai fatto causa a nessuno, non sono mai entrata in un aula di tribunale. Mi ha dato fastidio quello che ha mistificato. Questa storia l’ha vista tutta Italia e lei la racconta in modo diverso. Vorrei ricordare che la querela l’ha fatta lei e io le sono dovuta andare dietro, per quanto mi riguarda questa storia poteva essere chiusa anni fa. Anzi per me non era mai cominciata”.

Per poi concludere: “Sono state dette cose pesanti, che sono vecchia, finita e che non ho mai lavorato. Questi non sono punti di vista, ma sono offese profonde. Qualsiasi essere umano sarebbe ferito da quelle frasi”.

Come andrà a finire questa durissima querelle mediatico-giudiziaria? Lo scopriremo molto presto. Stay tuned!