Quantcast

Sesso a scuola: Scoppia la polemica

È successo a Bassano del Grappa e la storia vede protagonisti due ragazzi appena 15enni, scoperti a fare del sesso nei bagni maschili della scuola.

A sorprenderli nel bagno un loro compagno di classe, che appena rientra in aula racconta a tutti quello che ha visto. In poco tempo la notizia fa il giro della scuola e quando arriva all’orecchio del preside, il  prof. Giovanni Pone  pensa bene di sospendere i due 15 enni, solo che il ragazzo viene sospeso per un giorno mentre la ragazza per 4 giorni. Subito scoppia la polemica.

Il preside dell’istituto si trova sotto accusa perché secondo molti ha adottato due pesi e due misure. In merito alla sospensione il prof. Pone non ha rilasciato alcuna dichiarazione, ma secondo fonti certe la pena differente è dovuta al fatto che la ragazza si trovava nel bagno dei maschi,cosa assolutamente non concessa.Poco importa quindi che i due ragazzi stavano facendo sesso dentro ai bagni della scuola.

Michele Orezzi, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari, ha dichiarato in merito alla vicenda che: “Non è equo dare una punizione diversa ai ragazzi e che la differenza è dovuta solo al fatto che si tratta di una donna e non perché sorpresa nel bagno dei maschi”.