Quantcast

Simona Ventura e Gerò Carraro: “Non ci capivamo più”

Simona Ventura e Gerò Carraro si sono lasciati dopo 8 anni d’amore. La notizia è stata annunciata il 9 novembre scorso mediante un video social. Ora la celebre conduttrice tv ha voluto svelare i motivi della rottura al settimanale Oggi.

La storica presentatrice dell’Isola dei famosi ha dichiarato: “Sto vivendo una fase della vita in cui non voglio spine con nessuno. La verità è che negli ultimi sei mesi sono molto cambiata. Sono sempre stata una persona buona, ho cercato di aiutare chi meritava di esserlo, ma ho fatto pace col mio passato, con le persone con cui sono stata in conflitto”.

Poi tutto è cambiato. La conduttrice di Temptation Island Vip 1 ha proseguito: “A un certo punto i miei parametri sono cambiati, pur restando medesimi i valori. Ho vissuto uno choc l’1 luglio, quando mio figlio Niccolò è stato aggredito fuori dalla discoteca. Ha rischiato la vita. Mi ritengo fortunata ad averlo ancora, e da quel momento ho pensato che non valeva la pena provare rancori. Sono stata invidiata in passato e c’è stato chi mi ha fatto molto male, ma prima non avevo la forza di reagire, ora sì: ho perdonato tanti, ma non tutti. E comunque non vale la pena arrabbiarsi”.

Perché è finita con Carraro? “Ecco il motivo della mia lunga premessa – ha spiegato SuperSimo – volevo concludere senza guerre e senza rancori un percorso così bello, così importante come un matrimonio, perché pur non essendoci di fatto sposati io e Gerò per tutti questi anni abbiamo convissuto. Siamo riusciti a fare questo passo pubblico insieme: abbiamo vissuto una storia meravigliosa e Caterina, la nostra bambina adottiva che lui ha cresciuto insieme a me, andava protetta dai possibili attacchi dei social media. La visione della vita è differente. Quando una donna arriva così vicino a perdere un figlio – ha dichiarato Simona Ventura -, inevitabilmente cambia. Non in peggio, e non in meglio, ma cambia. Ora è come se volessi avere uno sguardo ancora più concentrato sui miei figli. Senza sentirmi in colpa, senza sentirmi dilaniata perché magari sottraggo del tempo a un rapporto che giustamente merita attenzione e dedizione”.

Per poi aggiungere: “Nel mio caso la chiave è stata l’aggressione a mio figlio, anche se l’esperienza di Temptation Island Vip, in cui mi sono immedesimata negli altrui dolori, nelle emozioni e nelle verità, mi ha dato comunque una prospettiva diversa dell’amore. Negli ultimi mesi io e Gerò ci capivamo sempre meno, probabilmente io non ero più la donna per lui e lui l’uomo giusto per me. Cercavamo altro – ha sottolineato -, in fondo. Ma, detto questo, ci siamo amati moltissimo e so che ci sarò sempre per lui come spero che lui possa esserci per me. Sono totalizzante nei miei rapporti. Come mi innamoro divento assoluta e creo delle aspettative enormi. Aspettative che talvolta possono essere distorte rispetto a chi sono io, ovvero anche quella che desidera la famiglia allargata a 360 gradi. Un progetto che di fatto io e lui non siamo stati in grado di realizzare. Resta però innegabile che ciò che ci lega oggi è un affetto profondissimo”.