Quantcast

Simona Ventura sulla malattia del compagno Giovanni Terzi: “Faremo di tutto”

Simona Ventura ha parlato della malattia del compagno Giovanni Terzi durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Il giornalista ha lo stesso male che si è portato via sua madre, la dermatomiosite amiotopica. “Giovanni, e lo dico perché ne ha parlato lui, ha una malattia autoimmune abbastanza seria – ha detto SuperSimo -, ma abbiamo la consapevolezza di fare tutto quello che serve perché si arresti”.

Giovanni Terzi va in ospedale una volta al mese e le medicine gli hanno fatto venire il diabete. Potrebbe essere necessario sottoporsi ad un trapianto polmonare.

Terzi è davvero l’uomo giusto per Simona Ventura. “Per la prima volta ho trovato una persona complementare a me – ha detto la celebre conduttrice tv -, non ci lasciamo mai. Sognavo un uomo che non fosse geloso del mio successo e non entrasse in competizione con me. Se riesco a fare tante cose è anche grazie alla serenità che mi dà. La nostra, più che una famiglia allargata è una comune. Abbiamo 5 figli, i miei più i suoi, Ludovico e Giulio. E per noi vale il detto tutti per tutti”.

Da domenica 3 ottobre tornerà in tv con il programma Citofonare Rai2. La mamma vip ha proseguito: “Ho avuto la fortuna di avere i miei genitori e molte persone che mi hanno aiutata. In primis la tata Lulù, ecuadoregna, che mi ha supportata per tredici anni: 13 di Nic, 11 di Giacomo e 6 di Caterina”.

“Ho cominciato a lavorare nel ‘94 – ha asserito SuperSimo -, ma ho avuto il grande exploit nell’intrattenimento dal 2000 al 2010: anni d’oro dal punto di vista lavorativo, ma complicati per la famiglia. E agrodolci, sull’ottovolante: nel 2004 mi sono separata… Continuare a crescere i miei figli da madre single non è stato facile, qualcosa sul campo ho lasciato. Però sono sempre stata molto presente con loro: mi alzavo la mattina a portarli a scuola, non mancavo mai a una recita, a un incontro con gli insegnanti. Ero una specie di caterpillar: la disciplina me l’ha insegnata mio padre militare, lo stacanovismo l’ho ereditato da lui”.

L’ex presentatrice dell’Isola dei famosi e Quelli che il calcio ha poi parlato della calunnia peggiore che sia mai stata fatta nei suoi confronti: “Di essermi drogata. Per anni ho fatto l’esame del capello. Questa calunnia era talmente dominante sui giornali che mi sono detta: ora con il primo che ci riprova mi rifaccio casa”.