Quantcast

Simone Coccia Colaiuta accusato dalla modella Catia Dos Santos

Simone Coccia Colaiuta è stato accusato anche dalla modella brasiliana Catia Dos Santos, che in una lunga lettera pubblicata sul settimanale DiPiù ha rivelato di aver ricevuto foto e sms a luci rosse quando il concorrente del Grande Fratello 15 era già fidanzato con la deputata del Partito Democratico Stefania Pezzopane.

Simone Coccia Colaiuta e Stefania Pezzopane – Foto: Facebook

Il copione è lo stesso di quello già descritto dalla showgirl Elena Morali e dall’ex gieffina Floriana Secondi in diretta al GF15, ma è meno scottante rispetto a quello denunciato dal manager e produttore di film per adulti Federico De Vincenzo sul caso Serena Rinaldi.

“Basta dire bugie – ha esordito la modella brasiliana su DiPiù -, Simone. Basta provarci con le altre donne. Basta chiedere a perfette sconosciute di incontrarti. L’uomo che i telespettatori del GF hanno visto e conosciuto non è lo stesso uomo che ho conosciuto io. Tu sei completamente diverso. Per 50 giorni dentro la Casa hai recitato la parte del ragazzo sensibile, dell’uomo a tratti fragile e molto innamorato. Un’interpretazione da premio Oscar. E invece no, perché tu c’hai provato con me mentre eri già fidanzato con l’onorevole Pezzopane e ne ho le prove. A tutto c’è un limite. Durante l’ultima puntata – h proseguito -, quando la tua fidanzata è venuta a prenderti in studio e ti ha baciato, mi sono commossa. Per un attimo, nel vederti così preso e appassionato mi sono dimenticata dei messaggi che durante la primavera 2016 mi hai mandato sul telefonino, attraverso Facebook, chiedendomi di fare l’amore con te, dicendomi che sei un amante instancabile e che desideravi incontrarmi a casa mia”.

Catia Dos Santos ha poi proseguito: “Devo essere sincera, all’inizio mi hai incuriosito. Poi sei andato oltre e mi hai scritto di tutto. Pagine e pagine di messaggi senza rispetto alcuno per il mio essere donna e madre single. Pagine e pagine di messaggi che conservo. Simone, non si possono scrivere cose del genere a una donna. Non si possono mandare foto del genere. Sono una violenza. Una donna va rispettata: va trattata come un fiore prezioso. Era la prima volta che mi capitava una cosa del genere e all’inizio sono stata al gioco unicamente perché non sapevo che tu fossi legato a una signora. Poi, però, ho cercato di tirarmi indietro, ma tu insistevi. Ogni volta che mi scrivevi, ti rispondevo che non potevo scriverti, che non avevo tempo, che ero impegnata. Ma tu niente, avevi bisogno di sentirmi. Per farti smettere ho dovuto rivolgermi a un famoso legale, l’avvocato Carlo Taormina. Non lo so che cosa sia successo, però so che hai smesso”.

Per poi aggiungere: “Ma io non sono riuscita a dimenticare le tue parole. Pensavo di essere la sola cui ti rivolgevi così, la sola cui scrivevi. Durante il Gf ho scoperto che la stessa cosa l’hai fatta con le soubrette Floriana Secondi ed Elena Morali, nel petto mi si è acceso un fuoco. Non ci volevo credere. Anche loro, proprio come sto facendo io in questa lettera, ti hanno accusato di aver mandato messaggi e proposte indecenti attraverso il telefonino. Allora, caro mio, è giunta la resa dei conti. Attraverso questa lettera te lo voglio chiedere nella maniera più chiara possibile e lo faccio per il tuo bene. Fatti un esame di coscienza: se ami per davvero la tua compagna – ha scritto la modella brasiliana -, volta pagina e chiedi scusa a me e a tutte le donne cui ti sei proposto mentre stavi con lei. Soprattutto, chiedi scusa a lei, alla tua donna. Lei, ogni volta che ti vede, ha gli occhi dell’amore. Chiedile scusa e chiedi scusa anche a me, cambia modo di fare e ricomincia a vivere!”.