Quantcast

Stefano Gabbana striglia Valentino: “Perché non fai sfilate in Italia?”

Stefano Gabbana ha criticato duramente il collega Valentino e il New York Times per aver sminuito la Fashion Week milanese. “Milano non è mai stata una città della moda intellettuale, lasciate questo ai decostruzionisti e ai concettuali di Londra e Parigi”, si legge sul New York Times.

La replica del celebre stilista italiano Stefano Gabbana non si è fatta attendere. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha dichiarato: “Tutti si sentono in diritto di sparare sull’Italia perché tanto non c’è mai nessuno che replica. Io non sono stato zitto anche se potevo farlo: Dolce e Gabbana non è neppure citato nel pezzo. I giornalisti del New York Times non entrano alle nostre sfilate da anni, eravamo stanchi degli insulti, così abbiamo deciso di lasciarli fuori. Mi auguro che adesso lo facciano anche altri, Ferragamo, Missoni, quelli presi di mira. Non ti piace quello che faccio? Vai a vedere un altro! L’importante è avere un prodotto che vende e poter contare sul supporto dei negozi – ha proseguito – alla fine a mandarti avanti non è la stampa, ma chi ti compra, Armani lo ha sempre detto”.

Poi si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, criticando una nota maison di moda: “Valentino sfila a Parigi: perché non viene qui? Il suo ceo è nella Camera nazionale della moda: che ci sta a fare? Portare i designer italiani in Italia, non farli andare via: questo è fare sistema. Sistema è fare bene le proprie cose, perché in questo modo si fa il bene dell’intero settore. Il nostro dovere è questo”.

Una critica costruttiva e molto interessante. Valentino tornerà a sfilare in Italia? Noi speriamo di sì!