Quantcast

Stella Manente dopo gli insulti a gay e poliziotti chiede scusa: l’associazione Gay Lex sporge querela, Caremoli Ruggeri si dissocia

Stella Manente dopo gli insulti e le vergognose offese rivolte a gay e poliziotti in occasione del Milano Pride Parade 2019 ha chiesto pubblicamente scusa e ha dichiarato che non era a conoscenza del Gay Pride. Come si usa dire in questi casi: quando la toppa è peggio del buco. Infatti sono davvero in molti a non crederla sui social. In molti sottolineano in Rete: Come mai ha invocato proprio il sanguinario e feroce dittatore tedesco super omofobo Adolf Hitler contro gli omosessuali e ha augurato la morte al popolo lgbt?

Stella Manente – Foto: Instagram

“Cioè io sto perdendo il treno in mezzo a questa massa di ignoranti – ha attaccato Stella -, andate tutti a morire caz***. Perché non esiste più Hitler? Sarebbe dovuto esistere Hitler. Cioè guarda che ammasso di gente ignorante che sta bloccando la strada. Io veramente vorrei capire la polizia dove caz*** è, forse a farsi le seg*** perché non ha un caz*** da fare, una vergogna guarda. Raga è solo per questo che l’Italia è in rovina perché non esiste un caz*** di… Madonna io non voglio dire parolacce”.


Parole di incitamento all’odio e all’omofobia che hanno scatenato l’ira del popolo della Rete e della comunità lgbt italiana. Tantissimi vip del jet set italiano, tra cui il celebre cantautore Cristiano Malgioglio, l’hanno accusata di essere omofoba e fascista.


L’associazione Gay Lex ha annunciato che sporgerà querela nei confronti della ricca e influente modella e web influencer. L’agenzia Caremoli Ruggeri si è dissociata integralmente da Stella Manente e le ha chiesto di togliere dai suoi post ogni riferimento al marchio per timore di cattiva pubblicità: “L’agenzia gestisce una moltitudine di profili artistici e può solo non condividere o prendere posizione, ma non deve essere in alcun modo collegata a simili comportamenti o essere ritenuta responsabile di ciò che succede nella vita privata o delle posizioni filosofiche o politiche di ognuno . Detto ciò speriamo di aver chiarito definitivamente ogni sorta di interrogativo riguardante la nostra azienda, oltre ad essere dispiaciuti per l’accaduto”.

Come si usa dire in questi casi, chi è causa del suo mal pianga se stesso!