Quantcast

Stelle cadenti è il nuovo singolo di Ermal Meta

Stelle cadenti è il nuovo singolo del 40enne cantautore, compositore e polistrumentista albanese naturalizzato italiano Ermal Meta. Il suo nuovo singolo è estratto dal suo ultimo album, Tribù urbana, rilasciato dopo la sua partecipazione a Sanremo 2021 con “Un milione di cose da dirti”, piazzatosi al terzo posto nella classifica finale e vincendo il premio per la migliore composizione musicale dedicato a Giancarlo Bigazzi.

Ermal Meta – Foto: Facebook

Stelle cadenti di Ermal Meta: il significato del brano

Il brano è un appello all’amata, in un momento non semplice e la ricerca di quella sicurezza, di quelle parole che riscaldano l’anima (” Pr?stami dei ricordi, Dimmi che mi vuoi ben?, Sempre più di tutti gli altri, Non siamo mica stelle cadenti”).

Le stelle cadenti, in questo caso, rappresentano quel finale che non deve esserci, che chi canta rifiuta e rifugge (“Sentire te che ridi, Di me che parlo come fossi Dio, Ma sono solo io, solo io”). E il brano termine, però, in maniera quasi inaspettata, come in una sorta di presa di coscienza ultima (“Ma sì, lasciamo stare, Arrivederci”).

Il vincitore del Festival di Sanremo 2018 in coppia con Fabrizio Moro con il brano Non mi avete fatto niente ha scritto sul suo profilo Instagram: “A volte, guardando il cielo con tutte le sue stelle, l’occhio unisce quei nei luminosi in maniera irrazionale creando delle figure irraggiungibili. Queste figure diventano i nostri sogni, desideri, pensieri verticali. Una volta all’anno alcune delle lucciole della volta celeste si tuffano sulla terra e bruciano in fretta, bruciano così meravigliosamente bene. Le chiamano #stellecadenti e arriveranno in radio dal 10 di agosto”.

La discografia di Ermal Meta

Da solista

Album in studio
2016 – Umano
2017 – Vietato morire
2018 – Non abbiamo armi
2021 – Tribù urbana

Album dal vivo
2019 – Non abbiamo armi – Il concerto
Con gli Ameba 4
2006 – Ameba 4
Con La Fame di Camilla
2009 – La Fame di Camilla
2010 – Buio e luce
2012 – L’attesa