Quantcast

Stormy Daniels shock su Donald Trump: “Ce l’ha piccolo come un fungo di Super Mario”

Stormy Daniels ha rivelato nel suo libro scandalo “Full Disclosure”, che il presidente degli USA Donald Trump ce l’ha piccolo come un fungo di Super Mario. La nota attrice a luci rosse ha scelto di raccontare tutta la sua verità sulla sua relazione top secret con il numero 1 della Casa Bianca, quando lui erà già sposato con Melania Trump.

Donald Trump con Stephanie Clifford – Foto: Myspace

Il libro della 39enne attrice di film per adulti e regista statunitense Stormy Daniels, pseudonimo di Stephanie A. Gregory Clifford, è in uscita il 2 ottobre. Il Guardian ha pubblicato alcuni passaggi bollenti della storia extraconiugale del presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump con l’attrice a luci rosse Stormy Daniels.

La po***star ha umiliato così il leader della Casa Bianca: “Sa di avere un pene insolito. È come un grosso fungo, un fungo velenoso…. rro sdraiata lì, infastidita dal fatto che stavo avendo un rapporto sessuale con una persona con il pube da Yeti e i genitali come il fungo di Mario Kart. Potrebbe essere stato il se**o meno impressionante che abbia mai fatto, ma chiaramente lui non ha condiviso questa opinione”.

Ha inoltre sostenuto che Trump le promise di farla entrare nel reality show The Apprentice e lui stesso le suggerì un trucco per farla rimanere in più episodi dello show. “Scopriremo come farti affrontare le sfide in anticipo”, le avrebbe detto Trump secondo le anticipazioni: “Voleva farmi imbrogliare, ed era al 100% una sua idea”.

Una storia scottante e bollente che il tycoon ha cercato di tenere nascosto facendo firmare alla po***star  nel 2016, pochi giorni prima delle elezioni presidenziali, un accordo di segretezza che prevedeva un compenso di 130mila euro in cambio del silenzio. Tentativo vano che ha creato al presidente degli Stati Uniti e al suo avvocato, Michael Cohen, non pochi imbarazzi. Ora Stormy è in causa per sciogliere il famigerato accordo di non divulgazione siglato prima delle ultime presidenziali, sostenendo che Trump non l’ha mai firmato.