Quantcast

Strangerland: trama, finale, traduzione e tutto quello che c’è da sapere

Strangerland è un film drammatico dal finale misterioso che ha lasciato più dubbi e domande che certezze. Ma qual è la spiegazione del finale del film diretto da Kim Farrant?

Strangerland- foto instagram.com

Il film australiano-irlandese del 2015 è stato presentato al Sundance Film Festival dello stesso anno prima di essere distribuito in alcuni cinema e on demand.

I personaggi sono strani e la storia sembra sempre sul punto di imboccare una svolta, ma il finale del film diretto da Kim Farrant ha lasciato il pubblico con l’amaro in bocca.

Strangerland: Trama

I Parker (Catherine e Matthew e i loro figli Lily e Tom) si trasferiscono in una cittadina sperduta del deserto chiamata Nathgari (Australia). L’adattamento nella nuova dimensione non è facile: i genitori dormono in camere separate, padre e figlio incolpano Lily di averli costretti ad andar via da Coonaburra (l’adolescente finisce a letto con ragazzi sempre diversi) e Tom vaga di notte per evadere dalla realtà.

Una notte Tom esce di casa col buio e Lily lo segue ma Matthew, pur avendoli visti, non li ferma per dargli una lezione. La mattina dopo Catherine si sveglia più tardi del solito e chiama Matthew per sapere dove fossero i ragazzi. Il marito la rassicura dicendole che sono andati a scuola.

La situazione precipita quando Catherine riceve una telefonata dalla scuola e scopre dell’assenza di Tom e Lily. La donna inizia a preoccuparsi (soprattutto in vista dell’arrivo di una tempesta di sabbia), ma Matthew tenta di convincerla a non lanciare l’allarme per evitare di finire al centro dell’opinione pubblica.

Catherine non ci sta e contatta prima vari conoscenti e dopo la polizia. Quando il detective David Rae inizia a indagare scopre che Lily era già scomparsa in precedenza e che Matthew aveva aggredito Neil McPherson (insegnante della figlia) dopo aver scoperto che l’uomo aveva fatto sesso con lei.

Le ricerche del detective proseguono e l’uomo scopre che Lily aveva intrattenuto rapporti sessuali con uomini diversi. Intanto Catherine scopre nel diario della figlia immagini e poesie su vari uomini: l’insegnante McPherson, il tuttofare Burtie e il teppistello Slug. Inoltre la donna legge cosa pensa la figlia del suo matrimonio. Nonostante tutto, decide di consegnare il diario al detective.

Coreen, la ragazza del detective e sorella del tuttofare Burtie, si infastidisce quando il fidanzato non condivide gli sviluppi del caso con lei. Nel frattempo, però, l’uomo distrugge una prova che collega il fratello della fidanzata a Lily e lo invita a non parlare con lui.

Il detective Rae arresta Slug ma, non avendo prove schiaccianti, è costretto a liberarlo. Così organizza una squadra di ricerca per trovare i ragazzi alla quale Matthew decide di non partecipare, facendo andare su tutte le furie  Catherine.

Rae dice a Catherine che sicuramente i ragazzi sono scappati per un motivo e questo spinge la donna ad affrontare Matthew. La domanda è secca: ha mai molestato Lily? L’uomo nega e chiede il motivo di tale sospetto e lei spiega di essersi insospettita a causa della sua riluttanza a cercarli.

Matthew scopre che Burtie ha avuto un rapporto con Lily e prima lo picchia e dopo gli perquisisce la casa. Coreen chiede al suo fidanzato di arrestare Matthew e, dopo il rifiuto dell’uomo, scopre che suo fratello è coinvolto nella scomparsa della ragazza.

Burtie raggiunge i Parker e chiede di parlare con Matthew. Catherine lo invita ad entrare, ma lui se ne va quando la donna prova a sedurlo indossando gli abiti di Lily.

Matthew guida nel deserto alla ricerca dei figli e trova Tom disidratato e incosciente. Il ragazzo non parla ma, dopo la reazione isterica della madre, confessa di aver visto la sorella entrare in un’auto.

Catherine riceve due telefonate anonime, una in cui si fa riferimento al comportamento promiscuo della figlia. Così, va a trovare il detective e prova a sedurlo ma, non riuscendoci, si dirige nel deserto, per poi tornare in città completamente nuda.

Finalmente i Parker si aprono l’uno con l’altra: Matthew confessa di aver visto i figli lasciare la casa la notte in cui sono scomparsi e di non averli fermati per punirli e Catherine gli parla del diario di Lily.

Alla fine Catherine abbraccia Tom e passeggia sulla veranda, dove lei e Matthew si consolano a vicenda stringendo il diario di Lily.

Strangerland: Cast

A rendere incredibile la storia raccontata in Strangerland è stato anche e soprattutto il cast di attori:

  • Nicole Kidman – Catherine Parker
  • Joseph Fiennes – Matthew Parker
  • Maddison Brown – Lily Parker
  • Nicholas Hamilton -Tom Parker
  • Hugo Weaving – Detective David Rae
  • Lisa Flanagan – Coreen
  • Meyne Wyatt – Burtie
  • Martin Dingle Wall – Neil McPherson

Strangerland: Il finale

Strangerland è un film tutto da capire, visto che si basa sulle immagini, sugli indizi e sulle sensazioni dei personaggi. Tuttavia il finale lascia più dubbi che certezze.

Il pubblico non ha contezza di cosa sia successo davvero: dove è finita Lily? Perché aveva un bisogno smisurato del sesso? La ragazza ha subito abusi? E se sì, da parte di chi? Perché Catherine si comporta così?

L’unica certezza la restituisce l’inquadratura finale sul deserto, così sconfinato, affascinante e costellato da rocce, ripide e vegetazione da tradurre la vicenda dei Parker in immagini.

Per il resto, le domande sul finale di Strangerland sono tantissime e tutte irrisolte e spetta allo spettatore scegliere la conclusione preferita.

Cosa significa la parola Strangerland?

Strangerland e la sua traduzione sono legate all’unione di due parole inglesi “stranger” e “land” che può essere intesa sia come terra straniera (cioè l’ambientazione) che come estraneità interiore dei personaggi.

Nella pellicola nessun personaggio è cristallizzato: non c’è un buono e un cattivo, nessuno conoscere bene l’altro e nessuno trova una conclusione.