Quantcast

Streaming online: dal Grande Fratello VIP ai brani musicali, tutte le possibilità che offre

La quarta edizione del Grande Fratello VIP è partita l’8 gennaio del 2020 e già dai primi giorni ha dimostrato chiaramente a tutti gli spettatori che sarebbe entrata nella storia del reality, uno dei più seguiti al mondo in tutte le sue edizioni diverse da paese a paese. Ogni puntata si può recuperare grazie alle repliche on demand sulle apposite piattaforme di streaming online: questo è solo uno dei tanti esempi della comodità di tali servizi, che dopo l’iscrizione (o del periodo di prova gratuita, fornito come incentivo alla registrazione nella maggior parte dei casi) consentono di usufruire del contenuto desiderato semplicemente selezionandolo e guardandolo in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo.

Il Grande Fratello VIP e lo streaming: come non perdere nemmeno una puntata

L’ultima edizione del Grande Fratello VIP sta già facendo parlare di sé: dai partecipanti “veterani” come Pasquale Laricchia e Patrick Ray Pugliese ai concorrenti “illustri” come Antonella Elia, Pacifico “Pago” Settembre e Serena Enardu, l’edizione in corso da gennaio ad aprile 2020 è stata più volte protagonista di colpi di scena, piccoli scandali, litigi furiosi e situazioni imprevedibili. Ma come fare a rimanere al passo con il Grande Fratello VIP 4 se non c’è stato modo di seguire una o più puntate? Gli appassionati di TV non si saranno di certo fatti sfuggire l’opportunità di seguire il Grande Fratello VIP direttamente dal proprio computer o smartphone. Si dà il caso infatti che anche i reality show siano approdati allo streaming digitale e on demand: basta essere iscritti alle piattaforme in grado di offrire questo genere di servizi, come ad esempio Mediaset Play per il Grande Fratello, per poter riguardare con calma le puntate precedenti dei propri reality preferiti e recuperare quelle che non si è riusciti a vedere per qualche motivo in precedenza.

Non solo Grande Fratello: tutte le opportunità delle piattaforme online

Le stesse opportunità valgono anche per tutte le serie TV e i film disponibili grazie agli abbonamenti a determinate piattaforme: le nuove tecnologie e lo streaming mettono a disposizione degli spettatori continue novità e contenuti sempre più recenti. Cambia inoltre anche il tipo di esperienza: lo streaming consente di seguire programmi TV in maniera diversa rispetto alla fruizione tradizionale, scegliendo come e quando connettersi e disponendo subito di tutti i contenuti richiesti. L’unica necessità è quella di avere una buona connessione ad internet, oltre che ovviamente il supporto adatto dove vedere i contenuti video. Ciò non riguarda esclusivamente i contenuti di questo tipo, ma anche quelli di gioco: una connessione internet valida permette di trarre il meglio dall’esperienza di gioco tramite piattaforme online come Betway Casinò, che offrono diverse versioni di giochi contemporanei e classici come la roulette francese e la roulette americana, fruibili senza bisogno di scaricarli ma semplicemente avviandoli online. Analogamente, piattaforme come Kindle Unlimited consentono di abbonarsi per leggere diversi ebook pagando una cifra fissa mensile, e altre applicazioni come Audible mettono a disposizione lo stesso servizio solamente dedicato a podcast e audiolibri.

Lo streaming musicale: l’evoluzione di iOS e di Android

Ulteriore prova di questa tendenza è quella fornita dai servizi che offrono la riproduzione di brani musicali e podcast on demand, proprio come Apple Music per i dispositivi con iOS, MacOS e Google Play Music per quelli con Android. Il primo consente infatti agli utenti Apple di scegliere brani musicali, album interi e podcast da riprodurre grazie alla tecnologia dello streaming sul proprio smartphone (dal 2019 in alcuni casi anche da web browser), riservando il proprio accesso non solo agli entusiasti della “mela morsicata” ma anche a chi dispone di smartphone e tablet Android o Microsoft Windows. Google Play Musica (il corrispettivo in italiano di Google Play Music) funziona in maniera analoga, consentendo inoltre di acquistare brani o album per poterne disporre anche offline (in modo simile a ciò che offriva un tempo iTunes, l’applicazione Apple dedicata alla riproduzione di brani musicali ora divisa in tre grazie ad Apple Music, Apple Podcasts e Apple TV).

In conclusione, la comodità dei servizi di streaming e di tutte le possibilità che offrono è sempre più all’avanguardia. Chi si iscrive a piattaforme di questo genere potrà fruire dei propri contenuti preferiti come e quando vuole: uno degli esempi più coinvolgenti è sicuramente quello del Grande Fratello VIP, ma non mancano le serie TV più recenti, i giochi più famosi e i brani musicali più popolari.