Quantcast

Sylvie Lubamba scrive una lettera ad Alessandro De Giuseppe: “Mai mi sarei aspettata la tua smentita in diretta”

Sylvie Lubamba ha scritto una lettera pubblica all’autore televisivo Alessandro De Giuseppe del programma di Italia 1, Le Iene, per esprimere al meglio il suo pensiero e la sua presa di posizione. Un mese fa circa Sylvie Lubamba aveva riferito in diretta tv a Pomeriggio 5 di Barbara d’Urso di avere una frequentazione in corso proprio con De Giuseppe. Quest’ultimo aveva poi chiamato uno degli autori della d’Urso per smentire categoricamente quanto detto da Lubamba.

Sylvie Lubamba – Foto: Facebook

La lettera di Sylvie Lubamba ad Alessandro De Giuseppe

Eccomi Alessandro,

Premetto che ho aspettato quasi un mese per scriverti questa lettera nella speranza di ricevere delle tue scuse, che ahimè non sono arrivate.

Ho esternato con assoluta spensieratezza, in accordo con te, nel salotto pomeridiano della signora Barbara d’Urso “Pomeriggio 5” nella puntata del 19 febbraio un mio stato d’animo… ho avuto l’occasione di conoscerti e mi sei subito sembrato, un individuo di grande umanità, concreto, di sani principi nonché colto e preparato, tant’è vero che ho un ricordo lucido di quel nostro pomeriggio, datato 11 febbraio, in cui si son toccati temi, a me sconosciuti da anni… mi parlasti pure di un eventuale percorso di vita insieme… di figli… mi ha colpito profondamente l’intensità che accompagnava le tue preziose parole, e quel bacio intenso ed appassionato… ho 49 anni da poco tempo, e da circa 25 lavoro in qualità di showgirl, da sempre, per fortuna/purtroppo e molto corteggiata.

Purtroppo, perché mi è capitato più volte di trovarmi di fronte a uomini inconcludenti, che mi vedevano soltanto come una conquista associandomi molto spesso ai ruoli che ricoprivo in TV, senza mai, invece esplorare e comprendere i miei mille volti, le mie solitudini, i miei problemi e si appoggiavano esclusivamente allo scintillio che, per ovvi motivi, a corrente alterna emano…ecco, con te ho avuto una percezione diversa…sentivo che i nostri discorsi andavano a disegnare degl’interessi comuni. Hai presente quando rientri a casa e pensi: “Ho conosciuto una bella persona e son stata bene!”.

Sylvie Lubamba – Foto: Facebook

Una donna come me, oggi più che mai, alla continua ricerca della sostanza, della luce, dell’autenticità!

Non ti nego che, in seguito al nostro incontro, ho creduto ascoltandoti di possedere medesimi valori. Mai e poi mai mi sarei aspettata la tua smentita in diretta, a considerazioni, molto pulite e lusinghiere, sul tuo conto.

La mia eleganza, mi ha un po’ frenata nel nominarti ma in un gioco televisivo simpatico, spontaneo, divertente, uno dei più autorevoli direttori di settimanali, Roberto Alessi, ti ha menzionato, in conseguenza, a dei piccoli indizi… ciò detto mi ha procurato dolore, la telefonata, che hai scelto di compiere affermando l’infondatezza di quanto rivelato in studio, come se dalla mia bocca fossero uscite delle falsità… forse non hai interpretato che si trattava di una dichiarazione di stima, dopo il nostro piacevole appuntamento…apprendo con dispiacere la distanza, che hai posto fra noi…probabilmente son solo io, che ho provato emozioni positive? Oppure esistono fatti, situazioni che non mi hai raccontato? O qualcuno più in alto che ti ha ordinato di smentire perché il mio personaggio (ex detenuta) non può essere associato ad un inviato nonché autore del programma “Le Iene”?! Ammirando i tuoi servizi ed il professionista che sei dedito ad esaminare, frugare, ispezionare, studiare incessantemente in nome della verità e della giustizia mi domando: per quale motivo, con la sottoscritta, queste belle qualità hanno latitato?

Le parole le porta via il vento, i messaggi scritti, messaggi vocali e foto rimangono.

Certa di una tua illuminante risposta ti saluto.

Sylvie Lubamba.