Love Is Blind, il nuovo reality show targato Netflix

Trovare l’anima gemella senza avere modo di vedere com’è fatta: è questa l’idea del reality show Love Is Blind targato Netflix.

Love Is Blind- foto stern.de

Love Is Blind stravolge il normale processo di corteggiamento chiedendo ai suoi concorrenti di chiudersi in una capsula per innamorarsi di una persona senza vederla.

Un gruppo di single decide di isolarsi dal mondo esterno per vivere in due case separate, una degli uomini e una delle donne.

In dieci giorni ognuno deve cercare di conoscere le altre persone per trovare la propria anima gemella. Tutto questo isolato in una capsula arredata.

L’idea di fondo del reality show su Netflix è creare connessioni tra i concorrenti che vadano oltre l’aspetto estetico e li spingano a sposarsi senza essersi mai visti.

In una seconda fase, però, le coppie hanno modo di sperimentare la sfera fisica in un lussuoso resort messicano prima di andare a convivere in un appartamento.

A quel punto hanno soltanto due settimane a disposizione per decidere se le differenze culturali e personali sono superabili e quindi per decidere di sposarsi o rinunciare al sogno d’amore.

In questa prima stagione ci sono una coppia interrazziale, un ragazzo bisessuale, un concorrente molto cattolico, una giovane venezuelana che mantiene i familiari, una ballerina di colore, una ragazza cresciuta in un quartiere difficile, una ragazza ricca e pretenziosa e un ragazzo indeciso.

Il reality può incuriosire o meno, ma fatto sta che il successo istantaneo di Love Is Blind ha spinto Netflix a rinnovare la serie per altre due stagioni.

Myriam