The Voice of Italy 2019: puntata 14 maggio 2019

Continuano le Blind audition di The Voice of Italy 2019 e la quarta puntata è stata la penultima occasione per conquistare Gigi D’Alessio, Guè Pequeno, Elettra e Morgan.

Guè Pequeno The Voice of Italy 2019- foto kmgram.com

Questo quarto appuntamento del talent è stato più movimentato grazie a Simona Ventura e alla partecipazione dei quattro giudici.

Il primo ingresso non rompe il ghiaccio e i giudici non si girano durante l’esibizione di Chiara Mattia su un mash-up di Eye of the Tiger e Rolling in the Deep.

Va diversamente per il diciassettenne Andrea Bertè con la sua interpretazione di We Don’t Talk Anymore di Charlie Puth feat. Selena Gomez. Il bergamasco entra nel team di Elettra.

Arriva il turno della diciannovenne Giorgia Incatasciato e la sua versione di Stronger Than Me di Amy Winehouse. La ragazza conquista tre dei quattro coach, ma entra a far parte della squadra di Gigi D’Alessio.

È il momento del trapper Ralph Lautrec e della sua interpretazione di Happy Days di Ghali. A contenderselo sono tutti tranne Gigi, ma il cantante sceglie la squadra di Gué Pequeno.

A sorpresa arriva sul palco Giusy Ferreri e la seconda classificata alla prima edizione di X Factor viene subito riconosciuta.

Arriva sul palco Viola Bologna, alias Violet, con un suo inedito dal titolo Non riesco a parlare e, nonostante le lusinghe di Elettra, sceglie il Team Morgan.

Per Vittoria Tampucci e la sua versione di Felicità puttana dei TheGiornalisti, invece, si gira soltanto Elettra.

È il turno di Tommaso Partesana, un artista di strada che intona Facciamo finta di Niccolò Fabi e incanta tutti. Lui sceglie il Team Morgan e completa la formazione dell’ex Bluvertigo.

L’esibizione dei Brenda Calorina Lawrence sulle note di Bitch Better Have My Money di Rihanna convince i giudici, anche se finisce per accodarsi alla squadra di Guè.

Arriva il momento della sedicenne Ilenia Falco che interpreta Le tasche piene di sassi di Jovanotti e affascina i coach. La ragazza opta per il Team Gué.

Il destino è diverso per il diciassettenne Giulio Caputo e la sua versione di Better Now di Post Malone. Nessuno dei giudici si gira per lui.

Il clima cambia con l’entrata di Tahnee Rodriguez e la sua No Diggity’ dei Blackstreet, ma la trentunenne sceglie la squadra di Elettra.

Lo studio si infiamma con Rolls Royce di Achille Lauro di Alice Olivari e la ragazza tra l’ereditiera e il rapper sceglie il Team Gué.

Greta Giordano sale sul palco ed entusiasma pubblico e coach con un omaggio a Mina ed entra a far parte del team dell’ex Riccanza.

L’ultima esibizione vede Irene Rugiero esibirsi sulle note di Applause di Lady Gaga: la ragazza entra nella squadra di Gigi D’Alessio.

A fine serata Morgan ha completato la sua squadra, Gigi D’Alessio è a caccia dell’ultimo concorrente, Elettra Lamborghini deve scegliere ancora tre talenti mentre Guè Pequeno deve cercare ancora due membri per il suo Team.

Myriam