Quantcast

Tevez e Lavezzi per il dopo Eto’o

Potrebbero essere Tevez e Lavezzi il dopo Eto’o per l’Inter, visto che ormai il camerunense è già pronto con le valige per partire alla volta della Russia.
La partenza di Eto’o che ha accettato la faraonica offerta di 20 milioni di € l’anno per 4 stagioni sembra ormai più che imminente, anche se Moratti ha rifiutato l’ultima offerta di 22 milioni presentata dall’Anzhi chiedendo praticamente quasi il doppio. Ma, con tutta probabilità, con una cifra intorno ai 30 milioni, l’affare si potrà concludere, anche perché se dovessero passare altri anni, difficilmente Moratti potrebbe spuntare in futuro una cifra vicina ai 20 milioni.

L’affare va comunque concluso in fretta, perché ormai il campionato è alle porte, dando sempre per scontato che non vi sarà lo sciopero, e quindi Gasperini deve poter contare sin da subito sulla rosa al completo per poter preparare al meglio la nuova stagione.
Stesso discorso vale, ovviamente, per il Napoli, visto che Lavezzi è tra gli obiettivi di Moratti il quale sembra ne abbia già parlato con De Laurentis. Certo, per i napoletani Lavezzi non è come Quagliarella, al quale i tifosi rinunciarono con filosofia, è tutta un’altra cosa, è una parte del cuore dei tifosi, quindi De Laurentis farà bene a pensarci attentamente prima di dare il suo placet alla cessione.

C’è però sempre la storia della famosa clausola rescissoria, una iattura per i tifosi napoletani, che potrebbe complicare la vita del presidente del Napoli  che, in caso Lavezzi decidesse di accettare il trasferimento,  si vedrebbe costretto a dover fare a meno del Pocho e a trovare un degno sostituto nel più breve tempo possibile. L’interessamento a Pepito Rossi non arriva per caso, quindi.

L’altro giocatore sul quale punta Moratti, e lo sta facendo del resto da diverso tempo, è Carlitos Tevez, che non vede l’ora di lasciare il City per trasferirsi a Milano. In quel caso si riformerebbe la coppia della nazionale argentina protagonista, in negativo a dire il vero, della Copa America.