Quantcast

Thomas Markle minaccia di adire le vie legali contro la figlia Meghan e Harry: “Voglio vedere i miei nipoti”

Thomas Markle minaccia di adire le vie legali contro la figlia Meghan e Harry perché non gli fanno vedere i suoi nipoti. Lo scoop è stato diffuso in esclusiva da Fox News e ripreso dal tabloid britannico Daily Mail. L’ex direttore delle luci, 77 anni, deve ancora incontrare i due figli del duca e della duchessa del Sussex, Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor, e suo genero.

Come ben ricorderete il signor Markle ha avuto una relazione tesa con sua figlia sin dal matrimonio reale, perché in quell’occasione aveva venduto le foto della cerimonia a un paparazzo. Alle nozze non ha potuto accompagnare la figlia all’altare per via di un attacco di cuore, ed è stato sostituito dal principe Carlo.

Meghan ha poi detto a Oprah che suo padre l’aveva «tradita» e che «trovava difficile riconciliarsi» con lui. La relazione è diventata sempre più tesa perché l’uomo non ha smesso di parlare con giornalisti e paparazzi.

Ma la sua salute continua a peggiorare, e Thomas ha paura di non riuscire a vedere mai Archie, 2 anni, e la piccola Lillibet, nata il 4 giugno.

Parlando dalla sua casa di Rosarito, in Messico, a 70 miglia dalla villa di Los Angeles dei Sussex, ha detto: «Non dovremmo punire Lili per il cattivo comportamento di Meghan e Harry. Archie e Lili sono bambini piccoli. Non sono politica. Non sono pedine. Non fanno parte del gioco. E sono anche reali e hanno gli stessi diritti di qualsiasi altro reale».

«… Farò una petizione ai tribunali della California per far valere il mio diritto di vedere i miei nipoti in un futuro molto prossimo», ha aggiunto.

Nell’intervista, Markle ha anche criticato l’annuncio del principe Harry dell’imminente uscita delle sue memorie nel 2022. Il libro, pubblicato da Penguin Random House con un anticipo di 20 milioni di dollari, coprirà gli «alti e bassi, gli errori, le lezioni apprese» della sua vita e la crisi del Megxit dello scorso anno.