Quantcast

Tiberio Timperi bestemmia in tv, 25mila euro di multa per la Rai

Tiberio Timperi pronunciò una bestemmia durante la puntata di Unomattina in famiglia del 18 ottobre 2014 e a un anno dal “fattaccio” l’Autorità per le Comunicazioni ha accolto l’istanza presentata dal Codacons per violazione del Codice di Autoregolamentazione Media e Minori e ha inflitto alla Rai una multa da 25mila euro. Come ben ricorderete, Tiberio Timperi pronunciò una bestemmia sottovoce durante la registrazione della puntata del programma tv di Rai1 e piuttosto di tagliare quell’episodio andò in onda due volte. Il conduttore e giornalista Rai chiese scusa al pubblico il giorno dopo, ma ormai era troppo tardi.

Tiberio Timperi - Foto: Vitadamamma.com
Tiberio Timperi – Foto: Vitadamamma.com

La televisione pubblica italiana è stata punita per violazione dell’art. 34 del d.lgs. n.177/05 in relazione alle disposizioni del Codice di Autoregolamentazione Media e Minori poiché il suddetto articolo “stabilisce che ‘le trasmissioni non contengono programmi che possono nuocere allo sviluppo fisico, mentale o morale dei minori e film vietati ai minori di anni 14, a meno che la scelta dell’ora di trasmissione fra le ore 23,00 e le ore 7,00 o qualsiasi altro accorgimento tecnico escludano che i minori che si trovano nell’area di diffusione vedano o ascoltino normalmente tali programmi”.

L’azienda pubblica di Viale Mazzini ha deciso di impugnare la decisione davanti al Tar del Lazio.