Quantcast

Tina Kunakey parla della sua storia con Vincent Cassel

Tina Kunakey è da diversi mesi la fidanzata del sex symbol del cinema francese Vincent Cassel. La loro storia d’amore è sbocciata in estate. «Ho 19 anni – ha sottolineato la modella – ne compirò 20 il prossimo 5 aprile». Come ha conosciuto l’ex marito della diva del cinema italiano Monica Bellucci? «Un po’ come capita a tanti – ha spiegato Tina alla rivista di cronaca rosa diretta da Alfonso Signorini – due persone si trovano nello stesso luogo, nello stesso momento e sono attratte una dall’altra. E’ una delle belle sorprese della vita».

Tina Kunakey con Vincent Cassel al mare – Foto: Facebook

La madre della modella è italiana, mentre, il padre è originario del Togo. «Mio padre Robin è nato in Marocco ma è originario del Togo, poi è venuto in Francia – ha raccontato Tina Kunakey – Mia madre Nadia è siciliana. Si sono conosciuti a Tolosa, ed è subito scattato il colpo di fulmine che dura da 25 anni. Contrariamente a quello che si legge sui media, non sono nata in Sicilia ma a Tolosa, anche se non sono rimasta a lungo nella città rosa – ha sottolineato la modella – I miei genitori hanno voluto trasferirsi a Biarritz, sulla costa basca. Adoravano visitare quei luoghi anche prima di avere noi figli: io, mio sorella e mio fratello (Cassandre e Zakari, ndr). Ho vissuto là fino a 15 anni, prima di andare a Madrid, dove volevo imparare lo spagnolo e finire gli studi. E lì è iniziata anche la mia carriera di modella».

Il rapporto con i suoi genitori è davvero idilliaco. «Penso siano orgogliosi di me – ha rivelato la giovane fidanzata di Vincent Cassel – E ricevo molti incoraggiamenti da tutta la mia famiglia, sia che si trovi in Sicilia, in Francia o in Togo. Questo mi aiuta. Come mi dicono sempre i miei genitori: “Fintanto che sei felice, tutto va bene”. E oggi è così».

Che cosa si augura per il suo futuro? Ecco cosa ha risposto la compagna di Cassel: «Mi piacerebbe vivere a Madrid. Mi vedo bene in un appartamento pieno di luce, con la gente che grida per strada. Quanto al lavoro, è difficile immaginare il futuro che ho appena iniziato! Mi piacerebbe riuscire a crearmi un posticino fra le modelle più famose, come Irina Shayk e Joan Smalls. I miei genitori mi hanno dato un’educazione incredibile e grazie a loro ho viaggiato molto – ha proseguito -, ho visto il mondo e i suoi diversi aspetti. Parlo inglese, spagnolo, francese e un po’ di italiano. Il minimo che possa fare per vederli orgogliosi della mia carriera è restare me stessa». Una donna giovanissima, bellissima, determinata e con la testa sulle spalle!