Quantcast

Tom Hardy: biografia, Bane e altri film, vita privata e curiosità

Tom Hardy è uno degli attori più promettenti del nuovo millennio che ha dato prova di sapersi spingere oltre con le sue interpretazioni. Ma quanto ne sappiamo dell’attore?

Tom Hardy- foto instagram-com

L’attore britannico si è fatto notare subito con la miniserie Band of Brothers – Fratelli al fronte prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks nel 2001 e da allora ha collezionato un successo dietro l’altro.

In realtà, Tom Hardy ha dovuto studiare molto e superare più di qualche difficoltà per diventare l’interprete che tutti amiamo.

Non ci resta che scoprire tutto quello che c’è da sapere sull’attore e iniziare ad apprezzare ogni sfumatura dei suoi ruoli.

Biografia

Tom Hardy nasce nel quartiere londinese di Hammersmith, ma cresce nell’East Sheen insieme alla madre Anne (artista e pittrice) e il padre Edward “Chips” Hardy (commediografo).

Ha studiato alla Reeds School, alla Tower House School, alla Richmond Drama School e al Drama Centre London.

Purtroppo, durante l’adolescenza, ha iniziato a fare uso di droghe ed è diventato dipendente dall’alcol. È stato nel 2003, dopo essere sopravvissuto a un collasso, ha deciso di entrare in riabilitazione e riprendere in mano la sua vita.

Carriera

La svolta artistica di Tom Hardy inizia quando è stato scelto per interpretare il soldato John Janovec nella miniserie Band of Brothers – Fratelli al fronte prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks nel 2001.

Da quel momento in poi, non si è più fermato e ha continuato a lavorare ad altri progetti televisivi: Colditz, The Virgin Queen, Gideon’s Daughter, Sweeney Todd, A for Andromeda, Cape Wrath – Fuga dal passato, Stuart: A Life Backwards, Oliver Twist, Wuthering Heights, The Take – Una storia criminale, Peaky Blinders e Taboo.

È al cinema che Tom Hardy dedica attenzione: Black Hawk Down – Black Hawk abbattuto, Legion of Honor, Star Trek – La nemesi, The Reckoning – Percorsi criminali, LD 50 Lethal Dose, Dot the I – Passione fatale, The Pusher, EMR, Minotaur, Marie Antoinette, Scenes of a Sexual Nature, Uragano, W?Z e The Inheritance.

E ancora, Sucker Punch, Bronson, RocknRolla, The Code, Perfect, Inception, Warrior, La talpa, Sergeant Slaughter, My Big Brother, Una spia non basta, Il cavaliere oscuro – Il ritorno, Lawless, Locke, Chi è senza colpa, Child 44 – Il bambino n. 44, Mad Max: Fury Road, London Road, Legend, Revenant – Redivivo, Dunkirk, Venom, Capone e Venom – La furia di Carnage.

Sceneggiatore e produttore

Non solo attore. Tom Hardy ha sperimentato altri aspetti della realizzazione di un film, dalla sceneggiatura alla produzione.

Ha prodotto i film Poaching Wars, Legend, Trophy, Venom, le serie tv Taboo e A Christmas Carol e i cortometraggi Tommaso e Get a Grip.

Per quanto riguardo la sceneggiatura, invece, l’attore ha partecipato alla realizzazione degli scrip del corto Get a Grip e della serie tv Taboo.

Teatro

Tom Hardy ha dato prova di essere un interprete versatile anche grazie ai suoi lavori teatrali: In Arabia We’d All Be Kings, The Modernists, Blood, Festen, The Man of Mode e The Long Red Road.

Legend

Legend è uno di quei film che ha segnato la carriera di Tom Hardy. Perché? L’attore ha interpretato i gemelli Ronald e Reginald Kray a capo di un’organizzazione criminale britannica attiva negli anni ’50 e ’60.

Per portare avanti questo progetto, quindi, l’attore è stato aiutato dalla sua controfigura Jacob Tomuri (col quale aveva già lavorato in Mad Max: Fury Road).

Nonostante la controfigura, però, l’attore ha dovuto recitare inizialmente la parte di un gemello in modo da fornire al tecnico le battute necessarie a creare il dialogo che avrebbe ascoltato in auricolare durante l’interpretazione dell’altro gemello.

Bane

Per tutti i fan di Batman, Tom Hardy è Bane de Il cavaliere oscuro – Il ritorno. In pochi sanno però che quel ruolo ha evidenziato le abilità da trasformista dell’attore.

“Tutte le volte che devi recitare indossando una maschera devi adottare una personalità e una fisicità che non propriamente legata alla recitazione in maniera convenzionale. Ti permette di dare vita ad una performance più libera”.

Taboo

La serie televisiva britannica Taboo ha riscosso moltissimi consensi, ma in molti non sanno che si tratta di un progetto nato dalla mente dell’attore e di suo padre Chips Hardy in collaborazione con Steven Knight.

Non è la prima volta che padre e figlio hanno collaborato insieme a un progetto: prima c’era stata l’occasione del film Locke.

Vita privata

Tom Hardy ha sposato Sarah Ward nel 1999 quando aveva soltanto 22 anni, ma i due hanno divorziato dopo 5 anni di matrimonio.

Dopo essersi separato dalla prima moglie, però, l’attore non ha perso la speranza di trovare la compagna giusta.

L’incontro galeotto con la sua futura seconda moglie Charlotte Riley è la serie The Take – Una storia criminale del 2009. I due attori si sono sposati nel 2014 e hanno avuto due figli.

In realtà l’attore è già padre di un altro figlio, Louis Thomas, nato dal rapporto con l’assistente alla regia Rachael Speed nel 2008.