Tommaso Zorzi attacca Matteo Salvini sul DDL Zan: botta e risposta, interviene Selvaggia Lucarelli

Tommaso Zorzi ha attaccato duramente il leader della Lega, Matteo Salvini, sul DDL Zan mediante alcune storie su Instagram. Come è ben risaputo sia la Lega di Salvini sia Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni si sono schierati pubblicamente contro il DDL Zan. Il vincitore del Grande Fratello Vip 5, Tommaso Zorzi, ha scritto su Instagram stories: “Quello (Matteo Salvini, ndr) festeggia perché ha 100mila firme sulla sua petizione di me**a sul coprifuoco… 100mila firme è niente, una disfatta. Le mie storie fanno 100mila visualizzazioni in 20 minuti. Sapete che vi dico? Per dimostrarvelo lancio io una petizione: se raccolgo 100mila firme in un giorno domani mangio la pizza con l’ananas“.

Tommaso Zorzi contro Matteo Salvini: botta e risposta sui social

La replica di Salvini non si è fatta attendere. “Secondo l’amico Zorzi – ha esordito l’ex ministro dell’Interno -, che peraltro mi sta anche simpatico, voi che avete firmato la petizione siete NIENTE. La raccolta firme a cui avete aderito è solo una ‘petizione di merda’ a confronto delle sue importantissime storie Instagram. Se non rispetta me amen, gli chiedo almeno di rispettare voi e la richiesta di libertà e lavoro di migliaia di italiani, meno fortunati di lui”.

L’influencer ha controreplicato: “Salvini finge di non capire. La tua battaglia con la Lega per l’abolizione del coprifuoco viene descritta come una grande vittoria perché ha raccolto 100 mila firme. E bravi voi. Invece noi per le oltre 500 mila firme per il Ddl Zan cosa dovremmo fare? Ballare T’appartengo sui tacchi mentre prepariamo dei cupcake a forma di ca**o?”.

Il numero 1 della Lega ha nuovamente risposto all’opinionista fisso dell’Isola dei famosi 2021: “Caro Tommy, io rispetto le battaglie di tutti e non mi permetto di insultare nessuno, men che meno chi non conosco, come te. Ognuno può amare chi vuole, vivere con chi vuole, far l’amore e ballare con chi vuole, per fortuna. Chi discrimina o aggredisce in base al colore della pelle o alle scelte affettive, sessuali e di vita è un cretino, sempre. Anche chi insulta il prossimo in base al partito che vota o alla petizione che firma è un cretino. Pronto a offrirti un caffè quando vuoi, in serenità, per parlare di coprifuoco, di Zan, di giovani e futuro”.

La battuta al vetriolo di Selvaggia Lucarelli

Sul caso è intervenuta anche la famosa e popolare scrittrice e giornalista Selvaggia Lucarelli. La giurata di Ballando con le Stelle ha scritto su Twitter. “Con una pandemia, la crisi, l’incertezza del futuro, Matteo Salvini trascorre la sua giornata litigando con Tommaso Zorzi”, ha cinguettato Selvaggia Lucarelli.