Quantcast

Tommy Dorfman rivela: “Vergogna e transfobia interiorizzata mi hanno impedito di fare coming out prima”

Tommy Dorfman aveva fatto coming out al Time Magazine due mesi fa, rivelando di essere transgender. Il volto della serie Netflix, Tredici, aveva rivelato che la “transizione è bellissima”. Il 29enne attore statunitense, noto principalmente per il ruolo di Ryan Shaver nella serie Netflix Tredici e per aver fatto qualche comparsa in Insatiable, sta attraversando un periodo di transizione MTF. Ora è apparsa finalmente in copertina su InStyle.

“Da un anno ormai, in privato, mi identifico e vivo come una donna, una donna trans – aveva confessato Tommy a Time Magazine – È divertente pensare di fare coming out, perché non sono andata da nessuna parte. Considero quella di oggi come una reintroduzione di me come donna, dopo aver fatto una transizione medica. Il coming out è sempre visto come una grande rivelazione, ma non lo è mai stato per me. Oggi si parla di chiarezza: sono una donna trans. I miei pronomi sono she/her. Il mio nome è Tommy“.

Ora ha conquistato la copertina di InStyle e ha confessato: “Ho avuto tanta vergogna e transfobia interiorizzata che mi ha impedito di fare coming out prima non sembrando abbastanza perfetta. Volevo allineare il mio corpo con il mio spirito, ma non volevo scomparire anni, per farlo“.

L’attrice transgender Dorfman ha ricordato anche il momento peggiore della sua carriera. Quale? Quando ha posato (prima di fare coming out) in slip per una pubblicità di Calvin Klein. Per lei non è stato facile, anzi: “Doveva essere qualcosa di cui andare orgogliosa, ma quel cartellone pubblicitario a New York, mentre lo stavo guardando, ho capito che è stato il momento più disforico che abbia mai provato. Penso che alla fine mi abbia aiutato a spingermi avanti”.

A presto con nuove news e indiscrezioni sui personaggi famosi del jet set nazionale e internazionale!