Quantcast

Toronto Film Festival 2018: standing ovation per Lady Gaga

Toronto Film Festival 2018: standing ovation per la celebre popstar e attrice americana Lady Gaga durante la conferenza stampa del film A star is born, remake dell’omonima pellicola del 1937. In odore di nomination agli Oscar grazie alla sua prova d’attrice, la famosa e popolare artista Stefani Joanne Angelina Germanotta ha ricevuto importanti apprezzamenti da parte di Lukas Nelson, musicista che ha anche preso parte alla realizzazione della colonna sonora, e dalla platea.

Lady Gaga con Bradley Cooper al TIFF 2018 – Foto: Facebook

Il musicista Lukas Nelson si è complimentato pubblicamente con l’artista del video musicale più bello del secolo, Bad Romance, durante la presentazione del film che la vede protagonista con il divo di Hollywood, Bradley Cooper.

“Hai sconvolto ogni scena a cui hai preso parte”, ha dichiarato Lukas. La popstar italo-americana GaGa ha cercato inizialmente di trattenere la commozione. Ma quando il pubblico e gli altri attori si sono alzati tutti in piedi per una standing ovation, Lady Gaga non ha resistito e si è lasciata andare. Applausi a scena aperta per l’attrice protagonista di “A star is born”.

La battaglia di Lady Gaga contro ansia e depressione

La cantante di Paparazzi e Born this way ha rilasciato anche un’intervista a Vogue Usa, che le ha dedicato l’ultima copertina, in cui ha parlato della sua battaglia contro ansia e depressione. Ha parlato anche della fibromialgia che da anni la tormenta, così come lo stupro che subì all’età di 19 anni.

Visualizza questo post su Instagram

Thank you @VogueMagazine. ?: @inezandvinoodh

Un post condiviso da Lady Gaga (@ladygaga) in data:

“Ho passato cose orribili di cui oggi posso ridere – ha detto GaGa a Vogue Usa -, ma solo perché sono stata sottoposta a terapia mentale e fisica per poter guarire durante gli anni. Sono così irritata dalle persone che non credono che la fibromialgia sia reale. Per me, e penso per molti altri, è davvero un ciclone di ansia, depressione post traumatica e panico, che manda il sistema nervoso in overdrive – ha spiegato la cantante -, e di conseguenza si ha un dolore ai nervi. Mi sento stordita. Sai quella sensazione quando sei sulle montagne russe e stai per scendere da un pendio davvero ripido? Quella paura e il vuoto nello stomaco? Il mio diaframma si blocca. Poi ho difficoltà a respirare, e tutto il mio corpo va in uno spasmo. E inizio a piangere”.