Quantcast

Tragedia nelle Gole del Raganello: il superstite Ivan Portulano ricorda Myriam Mezzolla e Claudia Giampietro

Tragedia nelle Gole del Raganello: il superstite Ivan Portulano ha ricordato le sue amiche Myriam Mezzolla e Claudia Giampietro uccise dalla piena del torrente che, a Civita, nel cuore naturalistico del Pollino in Calabria ha provocato la morte di 10 persone e il ferimento di altre 11.

Ivan Portulano – Foto: Facebook

L’ex corteggiatore di Uomini e Donne Ivan Portulano stava visitando il parco del Pollino insieme con l’amico 33enne di Bussero Francesco Sciaraffia, anche lui superstite, e le due ragazze, Myriam Mezzolla e Claudia Giampietro. Si erano addentrati nella Gola per percorrere circa 150 metri a piedi e attorno a loro c’erano due gruppi di circa 15 persone, con le guide, quando all’improvviso erano stati travolti da un muro di fango e si erano dispersi.

Ivan è rimasto aggrappato a una pianta rampicante per ore. Francesco è riuscito a incastrarsi con il fianco tra le rocce, evitando che la corrente lo trascinasse ancora. Le altre due ragazze pugliesi del gruppo non ce l’hanno fatta…

La Procura di Castrovillari ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando i reati di omicidio colposo, lesioni colpose, inondazione e omissione d’atti d’ufficio. Anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha chiesto di fare chiarezza, vista la pericolosità di luoghi come le gole.

Tragedia nelle Gole del Raganello: Ivan ricorda Myriam e Claudia

Dopo la tragedia, Ivan Portulano di Uomini e Donne ha scritto sul suo profilo Facebook: “Se chiudo gli occhi penso all’acqua che ci travolge, se chiudo gli occhi penso alle mie amiche e alla disperazione di quegli attimi”.

Tre giorni fa il modello e fashion blogger tarantino ha condiviso una foto delle due ragazze su Facebook e ha scritto: “Quella gola mi ha risparmiato la vita, ma allo stesso tempo mi ha distrutto. Dovevano essere sorrisi, solo sorrisi. Questa era la foto del nostro gruppo, creatosi per casualità in modo naturale e spontaneo, un po’ come eravate voi”.

Myriam Mezzolla e Claudia Giampietro – Foto: Facebook

Il modello pugliese ha poi continuato: “Giorni passati insieme a ridere e scherzare, giorni indimenticabili, dove non dimenticherò mai i vostri sorrisi, la vostra energia e voglia di vivere. Claudia mi dicevi che ero come te nei confronti di Francesco, come tu eri in quelli di Myriam quasi a voler intendere che insieme avremmo creato un quadro perfetto, insieme avremmo potuto passare giornate stupende. In questa foto c’è la gioia e la felicità di quello che stavamo per condividere – ha proseguito Portulano -, la gioia di ammirare quelle maledette Gole del Raganello per farci delle foto belle, per goderci un paesaggio lontano dal solito contesto. Quanta felicità trasformata in tragedia in un attimo, quanta violenza in quella valanga di fango ed acqua che vi hanno portato via da noi”.

L’ex corteggiatore di Uomini e Donne ha poi concluso: “Mi chiedono tutti come stai? Mi dicono tutti che sono un miracolato, ma l’unica cosa che so è che mi mancherete Myriam e Claudia, mi mancherà vedervi ballare”.