Quantcast

Tredici: Brian Yorkey replica alle accuse

La serie Tredici era destinata a far parlare di sé. La creazione Netflix è stata messa sotto accusa da una recente ricerca del National Institutes of Health.

Tredici- foto oddmag.it

Tredici si concentra sul fenomeno del bullismo nelle scuole statunitensi, sulla diversità e sulla violenza sessuale, tutti temi caldi e delicati.

La ricerca del National Institutes of Health ha sottolineato come nel mese successivo all’uscita di Tredici siano aumentati i casi di suicido tra gli adolescenti (10-17 anni) negli Stati Uniti rispetto ai cinque anni precedenti.

Ora il creatore e showrunner della serie Brian Yorkey e la psichiatra Rebecca Hedrick (consulente dello show) hanno respinto ogni accusa.

“È sempre difficile comprendere la correlazione con questi tipi di studi, dal momento che non sai chi ha guardato la serie tv o ne ha sentito parlare su giornali e tv – hanno detto a Hollywood Reporter – Gli esperti concordano che molti fattori possono intervenire nella vita di un adolescente per spingerlo a un gesto estremo”.

Secondo Brian Yorkey, infatti Tredici ha avuto un effetto positivo in termini di dialogo tra genitori, figli ed esperti di malattie mentali. Solo eliminando i tabù è possibile prevenire bullismo, depressione e suicidio.