Quantcast

Trucco occhi: 5 modi per stendere l’ombretto

Le make-up addicted hanno imparato pian piano che applicare l’ombretto in modi diversi può giungere a risultati differenti. Oggi scopriamo 5 modi per stendere l’ombretto!

Smokey eyes- foto yandex.com

Non c’è trucco che possa rifuggire dall’uso degli ombretti, specialmente perché donano un tocco di carattere e impreziosiscono lo sguardo.

I modi per stendere l’ombretto, però, non sono tutti uguali e le tecniche danno vita a sfumature ed effetti diversi.

Trucci per stendere l’ombretto

Stendere l’ombretto è una questione di manualità e gusti personali, ma una vera make-up addicted dovrebbe conoscerne più di uno per potersi sbizzarrire in modo diversi a seconda della situazione o della stagione.

Prima di capire i migliori modi per stendere l’ombretto è bene approfondite qualche suggerimento e trucchetto su come applicare il cosmetico senza fare pasticci.

Pennelli giusti

Il pennello angolato per sfumare o il pennello medio da sfumatura possono portare a risultati discutibili, specialmente quando i pennelli non sono stati puliti.

Tutto quello che bisogna fare per assicurarsi una sfumatura impeccabile è mantenere una pulizia dei pennelli regolare (spray apposito o salviettine) e non avere fretta di ottenere il risultato sperato (picchiettare con il pennello il colore e creare movimenti piccoli e veloci nella stessa direzione sulla palpebra mobile e lungo la piega dell’occhio, evitando la palpebra fissa e la zona a ridosso delle sopracciglia).

Primer

Il primer è un cosmetico che evita un look quasi caricaturale tipico dell’applicazione di un ombretto chiaro sotto l’arcata sopraccigliare.

Di fatto il primer evita che gli oli naturali della pelle rovinino l’ombretto e lo facciano andare nelle pieghette.

5 modi per stendere l’ombretto

Non resta che scoprire i 5 modi per stendere l’ombretto più utilizzati e apprezzati di sempre e iniziare a creare il look preferito.

Smokey eyes

Il modo più classico per stendere l’ombretto è il trucco smokey eye, un trucco che è passato dall’uso esclusivo degli ombretti sulle tonalità del nero e del grigio all’impiego di più ombretti di diverse colorazioni.

L’idea resta sempre e comunque quella di valorizzare la parte esterna dell’occhio con ombretti più scuri e illuminare le parti vicine all’occhio con nuance più chiare.

In questo caso è possibile partire dalle zone vicine al dotto lacrimale applicando un colore chiaro e un illuminante, proseguire dalla base della linea cigliare fino alla piega dell’occhio con un colore di tonalità media e terminare con un ombretto più scuro sull’angolo esterno.

Dopo sarà tutta una questione di sfumature sul punto in cui si incontrano la colorazione media e la tonalità più chiara.

Banana make-up

Un altro modo per stendere l’ombretto è il banana make-up, un trucco che restituisce un look tipicamente anni ‘60.

Il banana make-up richiede la scelta di una colorazione per la base e l’applicazione del prodotto al centro della palpebra mobile, creando una sorta di “cerchietto”.

A questo punto non bisogna far altro che prendere una colorazione media, stenderla intorno al “cerchietto” sulla parte esterna e quella interna dell’occhio e applicare una colorazione a contrasto o più scura lungo la piega oculare facendo avanti ed indietro.

Upside-down make-up

L’upside-down make-up è un trucco che valorizza esclusivamente la rima esterna e la palpebra inferiore degli occhi, lasciando nude le zone superiori.

In questo caso è necessario stendere un ombretto colorato lungo la rima esterna inferiore e sfumarlo verso il basso.

Halo eye make-UP

L’halo eye make-up è un modo semplice e classico di stendere l’ombretto. È sufficiente scegliere una sfumatura intensa da applicare sull’angolo esterno e quello interno della palpebra e lasciare scoperta la parte centrale.

In un secondo momento occorre unire le parti con un pennello da sfumatura, stendere l’ombretto anche lungo tutta la piega dell’occhio e mettere una nuance molto più chiara sulla parte centrale della palpebra.

La rima esterna inferiore può essere valorizzata applicando lo stesso ombretto usato per gli angoli esterni o stendendo un tocco di glitter.

Trucco degradé

Il trucco degradé è una tecnica perfetta per le donne con palpebra cadente o incappucciata. Basta stendere una sfumatura scura lungo la rima esterna superiore e sfumarla verso l’alto con un apposito pennello.

Dopo, occorre applicare una tonalità media su metà della palpebra mobile dal basso verso l’alto, gestendola esattamente come la colorazione più scura.

Per finire è possibile stendere un ombretto chiaro lungo la piega dell’occhio e sfumarlo in modo da valorizzare il taglio degli occhi e creare un effetto lifting ottico.