Quantcast

Tu sì que vales 2018: il riassunto della quarta puntata

La quarta puntata di Tu sì que vales 2018 è stata trasmessa sabato 20 ottobre in prima serata su Canale 5. Il talent show condotto da Belen RodriguezAlessio Sakara e Martin Castrogiovanni ha regalato, come al solito, prove spettacolari, sfide tra talenti e performance davvero esilaranti e in alcuni casi davvero bizzarre. I giudici Maria De FilippiTeo MammucariGerry Scotti, e Rudy Zerbi hanno giudicato le performance dei concorrenti mentre Iva Zanicchi ha rappresentato e dato voce alla giuria popolare.

I giudici di Tu sì que vales – Foto: Facebook

La quarta puntata di Tu sì que vales 2018 si è aperta con il numero di Tip e Tap della scuderia Scotti. L’83enne bisnonno Cosimo Lepraro di Grottaglie, provincia di Taranto, ha cantato Guarda che luna di Fred Buscaglione ed è stato premiato dai giudici e dal pubblico. Mat Ricardo ha passato il turno con la sua esibizione “Cose che non si devono mai fare”.

Consenso unanime da parte dei giudici e della giuria popolare anche per il 25enne di Ladispoli Roberto D’Amico, che ha mostrato a tutti i segreti del surf, il giovane canadese Alexandru Duru, che è entrato in studio a bordo di un drone, la pianista Anna Senger Alias Licia e l’acrobata francese Farid.

Hanno superato il turno senza però ottenere il parere favorevole del giudice Rudy Zerbi: il 44enne Ivan Farneti, che ha reinterpretato Rose Rosse di Massimo Ranieri, il duo italo-svizzero composto da Alessandro (torinese) e Maxime (svizzero) che si sono esibiti su Una poesia anche per te di Elisa utilizzando il cerchio ed una sfera, e il carpentiere separato Pierangelo Chiadò, che ha provato a ballare da autodidatta un brano del compianto Re del Pop Michael Jackson.

En plein per il 30enne Michael Sannicandro, che ha stupito tutti con i suoi giochi di prestigio, il 45enne Luca Guadagnini, che ha scritto un brano per la figlia Aurora scomparsa a due anni, le Four Wash, che hanno lavato l’auto in maniera artistica, Daniele Benedettelli,che ha costruito robot con i Lego, gli Spritz, che hanno presentato il calcio balilla soffiato, Bombelvis e l’acrobata aereo Randy Forgione.

Bocciati dal pubblico e dai giurati Enzo Dj, che ha riproposto in versione reggaeton il brano Mi sono innamorato di tuo marito di Cristiano Malgioglio, e il ballerino “over” Gerardo Di Flumeri.

Ben 4 sì da parte dei giurati di Tu sì que vales 2018 e 98% di consenso da parte della giuria popolare per gli Slide Step che hanno interpretato in chiave moderna un ballo tradizionale irlandese.

Il duo di trasformisti dei Daredevil Chicken ha superato il turno grazie ai quattro “vales” dei 4 giudici e nonostante la bocciatura del pubblico (17%), che non ha apprezzato l’esibizione con nudo finale di uno dei due artisti.

Il giocoliere Adrian Mathias e il ballerino Andrey Moraru hanno messo d’accordo giudici e giuria popolare.

Hanno superato il turno il comico Bruce Fauveau, nonostante il “no” di Teo Mammucari, e il duo Yumbo Dump, nonostante il “no” di Maria De Filippi e Rudy Zerbi.