Achille Lauro esalta la sceneggiata di Morgan e Bugo a Sanremo 2020

Achille Lauro ha esaltato la sceneggiata di Morgan e Bugo al Festival di Sanremo 2020 durante una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera. Uno dei protagonisti principali dell’ultima edizione della kermesse canora nazional popolare ha spiegato che quel litigio sul palco tra Morgan e Bugo con il primo che ha improvvisato il testo è stato il momento più figo del Festival.

Lo scorso anno Achille ha duettato proprio con Morgan durante la serata dei duetti a Sanremo 2019: “Non è stato facile: io e Morgan non avevamo provato, ci siamo scambiati gli interventi, ognuno ha cantato un pezzo dell’altro, la canzone si è composta come una jam-session… Morgan è un grande artista, ha grande cultura musicale”.

Morgan e Bugo a Sanremo 2020 – Foto: Facebook

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO E GUARDARE IL VIDEO DI ME NE FREGO DI ACHILLE LAURO

Achille ha poi sottolineato che il titolo della sua canzone sanremese non è uno slogan fascista: “La canzone non c’entra con la politica. Non significa ‘non mi interessa’, significa facciamolo, viviamolo. È il racconto di una relazione d’amore, e dell’evoluzione di un personaggio. San Francesco ha rinunciato alla ricchezza per vivere una vita povera e libera…”.

Boss Doms e Achille Lauro si baciano a Sanremo 2020 – Foto: Facebook

Poi ha parlato dei suoi travestimenti: “Ci siamo ispirati all’affresco di Giotto in cui il santo (San Francesco, ndr) si libera del mantello. È vero che i vestiti sono Gucci, opera di Alessandro Michele: un personaggio settecentesco; non un business man, un genio, cresciuto come me nella periferia di Roma, a Val Melaina. Ma il progetto è mio e del gruppo che lavora con me”.

CHI È ACHILLE LAURO? BIOGRAFIA E CARRIERA DEL CANTANTE

Per poi spiegare: “La marchesa Casati Stampa ha ispirato poeti come d’Annunzio, è stata una mecenate che ha rinunciato alla vita privata per diventare un’opera d’arte vivente. Anch’io volevo usare il corpo come una tavolozza, darlo all’arte, diventare un quadro sul palco di Sanremo […] Ziggy Stardust, la figura che ho interpretato, era uno dei suoi alter ego (di David Bowie, ndr). Esprime il rifiuto degli stereotipi sessuali”.

Achille Lauro e Boss Doms – Foto: Facebook
Redazione-iGossip