Adrian fa flop: Maurizio Costanzo e Morgan criticano Adriano Celentano

La serie tv d’animazione Adrian trasmessa su Canale 5 è stata ideata e scritta da Adriano Celentano ed è stata curata da Vincenzo Cerami per la sceneggiatura, Milo Manara per i disegni e Nicola Piovani per le musiche. Assieme a Celentano hanno partecipato anche gli allievi della scuola Holden di Alessandro Baricco. I risultati in termini di share e telespettatori sono stati molto deludenti. Adrian è stata criticata duramente da diversi personaggi famosi dello show business nazionale, tra cui il celebre giornalista e conduttore tv Maurizio Costanzo e il musicista Morgan.

Il marito di Maria De Filippi è stato lapidario su Libero: “Alcuni momenti del programma mi sono anche parsi interessanti. Celentano è sempre presuntuoso e predicatorio”.

L’artista ed ex leader dei Bluvertigo Morgan ha fatto un’analisi più approfondita e tecnica sulla serie tv Adrian. “Celentano non è Pasolini – ha dichiarato Marco Castoldi -, non è Indro Montanelli, non è un intellettuale, è una rockstar. Invece vuole andare lui a fare il filosofo: è troppo concentrato su di sé, al punto che fa un fumetto dove lui è giovane. È per soddisfare la sua vanità, il suo narcisismo che fa questo. Ma non importa a nessuno di vederlo giovane, di vedere Celentano che fa l’ artista concettuale, come se fosse Marcel Duchamp”. La sua critica non è rivolta ad Adriano Celentano, ma alla serie tv: “Di cantanti come lui ce ne sono pochi, è uno dei più grandi di tutti i tempi. Ma qui ha fatto troppa metacomunicazione. Mi sono piaciute alcune cose, come la scena del confessionale con Nino Frassica. Però lo spettacolo era troppo sofisticato, troppo intellettualoide. Celentano è uno che sa comunicare a livello di massa, ma non è un filosofo, non è Severino. Perché deve fare così?”.

E voi che cosa ne pensate? Vi piace Adrian? Qual è la vostra opinione?