Mafia in Sicilia: scontro durissimo tra il sindaco Giardina e Massimo Giletti a Non è l’Arena

Mafia in Sicilia: scontro durissimo tra il sindaco di Mezzojuso, Salvatore Giardina, e il conduttore tv Massimo Giletti a Non è l’Arena. Le sorelle Napoli denunciano da anni ormai minacce e intimidazioni di stampo mafioso. L’accoglienza della piazza gremita di gente del posto all’inizio è sembrata molto fredda, ma nel giro di pochi minuti il clima si è infiammata, con il conduttore che è diventato bersaglio di insulti.

L’occasione è il fuorionda dello scorso ottobre, quando il sindaco di Mezzojuso aveva dato del “farabutto” al conduttore tv di Non è l’Arena di La7, Massimo Giletti.

La scena ha scatenato gli applausi di un gruppo di contestatori, che il presentatore tv ha deciso di affrontare sfidandoli faccia a faccia scendendo dal palco: “Voglio sapere perché, spiegatemi. Perché io sono farabutto? Perché abbiamo avuto il coraggio di raccontare una storia di difficoltà? L’abbiamo inventata noi? Questo è il clima. È la cultura mafiosa che dovete combattere, l’omertà, questa è la verità”.


Un altro momento di tensione c’è stato quando il sindaco di Mezzojuso ha deciso di abbandonare il palco, accusando il presentatore: “Lei deve studiare le cose prima di parlare, signor Giletti, lei è un falsificatore della realtà”, mostrando l’atto di acquisizione dei terreni da parte della famiglia Napoli che, stando a quanto lui sostiene, non parlerebbe di 90 ettari.

Giletti ha risposto di non avere il tempo di leggere tutto, ma ha chiesto chiarimenti maggiori. Il sindaco, sventolando il foglio di carta e avvicinandolo a Giletti, si è alzato intenzionato a lasciare il palco e Giletti gli si è avvicinato, coi due che vengono quasi allo scontro. “Mi mette le mani addosso?”, ha chiesto il presentatore. “Non mi permetterei mai, ma prima di raccontare queste storie lei dovrebbe studiare”.

Giardina si è allontanato dal palco. Dalla platea si è levato un coro, “buffone, buffone”, che non è chiaro se sia rivolto o meno al sindaco, vista una piazza che pare spaccata in due sulla vicenda.

La giornalista e conduttrice tv Rita Dalla Chiesa ha commentato la puntata sulla sua pagina Facebook: “La mafia è una montagna di merda, come diceva Peppino Impastato. La mafia l’ho rivista stasera in piazza a Mezzojuso. Mi ha sconvolta una piazza che ha chiamato farabutto Massimo Giletti. Che ha riso mentre parlavo di mio padre. Che ha paura della verità che si aggira fra la sua gente. Ma quella verità, stasera, l’ha vista e capita tutta Italia”.

Una puntata molto accesa, complessa e importante da servizio pubblico su LA7, che difficilmente avremmo visto sulle reti Rai. Ora molti fan del conduttore e telespettatori di Non è l’Arena si augurano che Massimo Giletti torni su Raiuno per portare avanti queste importanti battaglie e lotte di civiltà e democrazia.