Milly Carlucci parla di tv, Maria De Filippi, Sanremo e Ballando con le stelle

Milly Carlucci ha parlato di tv, Maria De Filippi, Sanremo e Ballando con le stelle durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. La sportiva star tv Milly Carlucci non ha nessuna intenzione di cambiare il suo carattere e la sua personalità: “Ma ve la immaginate una Milly Carlucci cattiva in tv? Non sarei io e se c’è una regola chiave per resistere in televisione, è quella di assomigliare a noi stessi. Il pubblico da anni mi vede come una cugina che entra in casa e che regala buonumore. Perché dovrei cambiare?”.

Milly Carlucci – Foto: Facebook

La conduttrice tv di Ballando con le stelle si è soffermata sul tetto ai cachet dei conduttori: “Sul compenso di alcuni artisti abbiamo messo il calmiere e va bene. D’altra parte nessuno ricorda mai che di tagli ai conduttori e di contratti modificati si parla sin dall’epoca dei professori e io, come un soldatino, ho sempre obbedito. Ma c’è altro. Le fiction a lunga serialità. Per esempio Zingaretti, per fare Montalbano per tot mesi, chiede una data cifra. Inoltre c’è un mondo di personaggi celebri a livello globale ai quali la Rai deve accedere per essere concorrenziale. E questi personaggi, spesso, si fanno pagare anche per una semplice intervista in albergo. C’è un borsino delle interviste che negli Stati Uniti e in Inghilterra non scandalizza. Da noi queste cose sono tabù. Non facciamo gli ingenui – ha continuato Milly – per una comparsata, Usain Bolt chiede 300mila euro netti più spese. E, almeno all’ estero, anche le semplici interviste a personaggi sconosciuti ma protagonisti di fatti di cronaca, vanno pagate. Ora bisogna decidere se la Rai sta sul mercato o no. D’altra parte, è evidente a tutti che da anni i grandi ospiti internazionali sono scomparsi dalla tv pubblica, anche da Sanremo“.

A proposito di Festival ha dichiarato: “Una volta la mia conduzione sul palco dell’Ariston è saltata all’ultimo momento, praticamente poco prima della conferenza stampa. Per motivi complessi: è un mondo che vive di tante dinamiche e va bene. Ma sono sopravvissuta. Anzi, poco dopo ho fatto Scommettiamo che…?”.

E se le togliessero Ballando con le stelle? “Ma io sono già stata sostituita una volta e proprio a Scommettiamo che…? – ha dichiarato Milly Carlucci – Mi preferirono Afef nel 1999! Oggi, che sono anche capoprogetto del mio spettacolo, una sorta di super autrice, comprendo che a volte cambiare è sano per tutti. Anche per me: perché la mia paura maggiore è quella di ripetermi”.