Pippo Baudo boccia la tv di oggi: “Inguardabile, non ci sono personaggi emergenti né nuovi volti interessanti”

Pippo Baudo ha bocciato senza appello la tv di oggi. Il celebre e amatissimo conduttore ha dichiarato che la tv di oggi è inguardabile. In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, il decano della televisione italiana ha criticato la Rai.

Pippo Baudo – Foto: Facebook

Baudo ha dichiarato: «Anche se sono stati molto gentili a replicare due volte la mia festa di compleanno, la televisione in questi giorni è inguardabile, tutto già visto, solo repliche. E il virus c’entra fino a un certo punto, la tv estiva è sempre stata così ed è una cosa che ho sempre rimproverato alla Rai. Mentre è giustificato che la tv commerciale da maggio abbassi un po’ la quantità dell’offerta visto che è gratis, la Rai non può: il telespettatore paga il canone per tutto l’anno, non per 9 mesi».

Il famoso conduttore tv Pippo Baudo ha poi affrontato l’argomento che la tv è in mano sempre agli stessi conduttori over 50: «Non ho una risposta. Sembra che l’avventura della tv non interessi più, non ci sono personaggi emergenti, non vedo all’orizzonte nuovi volti interessanti. Non c’è ricambio ai soliti noti».

E Cattelan? «Lui è un oggetto misterioso per me – ha detto Baudo -. È un ragazzo colto, che parla benissimo inglese, però gli manca qualcosa. Forse dovrebbe avere il coraggio di fare il salto in Rai».

Aver bocciato Fiorello fu il suo errore più grande: «Una toppata alla quale lui è affezionato ma che io mi rimprovero ancora. Al provino fece un monologo di 40 minuti, gli dissi: guarda che a condurre ci sono già io».

Era geloso della sua bravura? «Forse sì – ha detto Pippo -, ma fu la sua fortuna, andò a Milano e poi da lì partì la sua carriera».

Redazione-iGossip