X Factor 12: il riassunto del secondo live show

Il secondo live show di X Factor 12 è iniziato con un riassunto della precedente puntata che ha portato all’eliminazione di Matteo Costanzo. Durante questo secondo live del talent show di Sky Uno, condotto da Alessandro Cattelan, i concorrenti in gara si sono esibiti con i singoli usciti nell’ultimo anno.

I concorrenti di X Factor 12 in gara – Foto: Facebook

La puntata si è aperta con l’esibizione di Sting in Message in a bottle: il coro della canzone è stato affidato ai cantanti in gara. Poi si è esibito sulle note di Englishman in New York ed Every breath you take.

Questa volta la prima concorrente che si è esibita è stata Luna con un mash up tra le canzoni I do e God is a woman, rispettivamente di Cardi B e Ariana Grande. Secondo il giudice Manuel Agnelli, la giovane artista è credibile come cantante e rapper e facilmente esportabile all’estero. Più cauti Mara Maionchi e Fedez.

Dopo si sono esibiti Leo Gassmann con Next to me degli Imagine Dragons, i Seveso Casino Palace con Amore e Capoeira di Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri & Sean Kingston, Naomi con Never Enough di Loren Allred, Martina Attili con Sober di Demi Lovato e i Red Bricks Foundation che hanno chiuso la prima manche con Thoiry di Achille Lauro.

Prima del primo verdetto, Sting è tornato sul palco insieme con Shaggy per duettare sulle note del brano Don’t make ma wait. I meno votati sono stati i Red Bricks Foundation.

Emanuele Bertelli ha dato il via alla seconda manche con la canzone Zingarello di Ghali. I BowLand si sono poi esibiti con la canzone No Roots. Poi si sono esibiti Renza Castelli con Thunderclouds di Sia, Diplo e Labirinth, Sherol dos Santos in Rank & File con Moses Sumney e Anastasio con Se piovesse il tuo nome di Elisa. Il talento meno votato della seconda manche è stato Emanuele Bertelli.

Lo scontro finale del secondo live show di X Factor 12 tra i Red Bricks Foundation, che hanno cantato Have love will travel dei The Sonics, ed Emanuele Bertelli, che ha risposto con Human di Rag’n’Bone Man.

Il televoto ha bocciato i Red Bricks Foundation.