X Factor 2018, il riassunto della seconda puntata di Bootcamp

La seconda puntata di Bootcamp del talent show di Sky Uno ha assegnato le Band all’attrice e conduttrice tv Asia Argento, o meglio al suo sostituto Lodo Guenzi, e gli Under Uomini alla famosa produttrice discografica Mara Maionchi.

Gli Inquietude, i Red Bricks Foundation, i BowLand, i Moka Stone e i Seveso Casino Palace – Foto: Facebook

Gli Under Uomini di Mara Maionchi

La prima a scegliere i cinque artisti da portare agli Home Visit, in onda giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108 e sul digitale terrestre al canale 311 o 11), è Mara Maionchi.

Leo Gassman, figlio di Alessandro, aveva convinto tutti durante le audizioni con un suo inedito. Questa volta ha cantato un brano di Brunori SAS “Kurt Cobain” ed è stato davvero perfetto. Pubblico in piedi e applausi dalla giuria per Leo. Sono tutti d’accordo tranne Manuel Agnelli che l’ha trovato “troppo impostato”. Performance eccezionale anche per Anastasio, che si è esibito sulle note di “Generale” di Francesco De Gregori.

Emanuele Bertelli ha cantato al pianoforte “Location” di Khaled e ha mandato in estasi pubblico e giuria. Mara Maionchi ha commentato: “Non ho mai sentito una voce così nelle edizioni in cui ci sono stata io”. La produttrice discografica ha scelto anche Pierfrancesco Criscitiello Leonardo Parmeggiani.

Non hanno superato i Bootcamp: Pietro Salvatori, Christian Almasio, Riccardo Mercogliano, Matteo Arua Novembre, Gilles Yahfa, Alessio Selvaggio e Federico Orecchia (Boro Boro).

Le Band di Asia Argento

I Red Bricks Foundation hanno convinto la giudice Asia Argento con “Someday” dei The Strokes.

Performance strepitosa per I Seveso Casino Palace, che mandano in delirio pubblico e giurati. Gli Inquietude hanno conquistato Asia e il pubblico cantando “Anna” di Lucio Battisti.

I Moka Stone hanno reintepretato un brano dei Rage Aganist the Machine con un nuovo testo ed è stato un successo. I Bowland si sono esibiti con una cover degli Stereophonics, Maybe Tomorrow, ed è stato un tripudio di applausi al Forum di Assago.

Non hanno superato i Bootcamp: gli In the loop, I Moinè, i Bangles and wine, i Carousel 47, i Kafka, gli Akira Manera e i Dequivers.

Nella prossima puntata di X Factor 2018, gli Home Visit decideranno i 12 cantanti da portare ai Live Show a partire dal 25 ottobre.