Quantcast

Università: Medicina, test di ammissione per 10 mila studenti

Medicina, una delle facoltà più ambite da piccoli studenti aspiranti medici, ha aperto le sue porte, a “numero chiuso”, per i test attitudinali di ammissione. Come ogni inizio di settembre, è cominciata la stagione universitaria per migliaia di aspiranti studenti. Più di diecimila sono i ragazzi che tenteranno quest’anno di superare i famigerati “test d’ingresso” della facoltà di Medicina, soltanto nelle Università statali romane. In più, in questo clima di test, è in atto una protesta presso l’università di Roma “La Sapienza” per gli studenti fantasma che ogni anno vengono rifiutati dai test d’ingresso, spesso non congrui e pilotati. Questa mattina i ragazzi si giocano l’ingresso alle facoltà di Medicina ed Odontoiatria di Roma, mentre gli studenti della protesta si sono travestiti da fantasma, indossando lenzuola bianche e sfilando per la capitale con slogan anti-numero chiuso.

Gli studenti vogliono che aumentino le strutture, le possibilità ed i docenti e non che diminuiscano gli studenti, che hanno tutti diritto a diventare quello che vogliono essere. Sarebbe più giusto immettere dei blocchi interni per il numero di crediti ottenuti e non precludere ad una persona che realmente ha la passione di fare un mestiere, di entrare nella facoltà che desidera.I test d’ingresso sono iniziati alle undici e tra corridoi ed aule l’atmosfera dei quiz sta facendo impazzire tutti. Fortunatamente sono state evitate misure di sicurezza drastiche come i metal detector. La facoltà di Medicina e soprattutto il mestiere del medico fa gola a molti, ma questi test sono una lotteria in cui solo un candidato su nove è destinato a farcela.

Due ore di tempo per rispondere ad 80 quesiti di cultura generale, matematica, logica, biologia, chimica, fisica, che sono stati elaborati dal Cineca. Inoltre, per la prima volta alla “Sapienza”, verrà sperimentata la graduatoria unica per tre sedi, comprese tra Policlinico, Sant’Andrea e Polo Latino, cosicchè una volta superati i test, saranno gli studenti a decidere dove iscriversi. Se oggi è la giornata di Medicina ed odontoiatria, il sette toccherà ad architettura, e poi sarà dato il via ai test d’orientamento per tutte le facoltà a numero aperto. In bocca al lupo e buona scelta!