Manila Gorio parla della presunta relazione con Manfredi Ferlicchia

Negli ultimi giorni si era chiacchierato a lungo su una delle ultime coppie uscite dal programma di  Uomini e Donne, Manfredi Ferlicchia e Giorgia Lucini. Si vociferava infatti di un tradimento di Manfredi Ferlicchia con la trans e manager dei vip Manila Gorio. I due erano stati fotografati insieme ad un compleanno a Bari, dove a quanto pare si erano scambiati effusione e tenerezze senza perdersi mai di vista.

La presunta laison fra Manfredi Ferlicchia e Manila Gorio è sempre stata smentita dall’ex corteggiatore palermitano che da parte sua ha dichiarato amore incondizionato nei confronti di Giorgia Lucini che addirittura si sarebbe trasferita a Palermo da Nettuno, vicino Roma, per rimanere più vicina al fidanzato modello. Questa versione dei fatti era stata confermata anche dal padre di Manfredi che ha affermato che il gossip della storia d’amore con la famosa trans sarebbe solo una trovata pubblicitaria della Gorio.

Mentre il migliore amico di Manila Gorio, Mauro Amato avrebbe confermato l’opposta versione dei fatti, affermando che la relazione fra Gorio e Ferlicchia sarebbe vera.  Nel frattempo le voci sul loro flirt continuano a circolare e a rinfocolare il gossip è arrivata Manila Gorio che intervistata da Maria De Filippi.net.  Manila ha raccontato che dopo l’esperienza di Uomini e Donne nel programma di Maria De Filippi, Manfredi Ferlicchia sarebbe entrato nell’agenzia vip di Manila Gorio che l’avrebbe aiutato a trovare ingaggi e serate in discoteche.

Da qui ne sarebbe nato un rapporto molto solido d’amicizia che si sarebbe trasformato in amore. La storia sarebbe durata circa un mese e mezzo e in tutto il tempo Manfredi avrebbe promesso a Manila Gorio di lasciare Giorgia. Quando poi le foto rubate delle effusioni fra i due sarebbero circolate sul web Manfredi avrebbe interrotto la relazione con Manila Gorio. Giorgia e Manfredi intanto continuano a dichiarare che il loro amore è solido e forte più di prima, a dispetto di Manila Gorio.

Di Valentina Vanzini