Marco Cartasegna affossa Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione: “Gesto osceno a Venezia”

Marco Cartasegna ha affossato l’ex tronista del trono classico di Uomini e Donne Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione per aver mostrato un cartello con la scritta “Giustizia per Willy” (il giovanissimo ragazzo di 21 anni barbaramente ammazzato con calci e pugni nella notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro da un gruppo di ragazzi) sul red carpet della Mostra del cinema di Venezia 2020. Un gesto che ha diviso in due il popolo della Rete. Cartasegna è stato durissimo contro la coppia di Uomini e Donne.

Marco Cartasegna – Foto: Facebook

Cartasegna ha esordito così in una clip social: “Ero veramente indeciso se dire qualcosa o no perché ne diranno di tutti i colori e poi ci saranno risposte e le ripubblicheranno le paginette di m***a, ma non me ne frega nulla. Non riesco a stare zitto. Perché di fronte a un gesto così vile non riesco a tacere. Pensavo che il peggio al Festival del Cinema di Venezia si fosse raggiunto con quel bacio saffico finto, forzato e osceno. Non in quanto saffico, ma in quanto un gesto fatto solamente per le telecamere e pure male. Però vedere che sul tappeto rosso di Venezia due soggetti, che lì non dovrebbero neanche esserci, ma questo è un altro discorso, ma che mostrino un messaggio del genere per un ragazzino la cui morte è così fresca non è giusto, non è assolutamente giusto”.

L’ex tronista Marco Cartasegna ha poi concluso: “Chi dice che è un bel gesto o è stupido o non sa come funziona il mondo di queste persone, il mondo di media e televisione. È un gesto fatto soltanto per pubblicità ed è un gesto osceno dal mio punto di vista. E credo che si dovrebbero vergognare. Io mi vergogno per loro”.

E voi che cosa ne pensate? Siete d’accordo con Cartasegna? Oppure pensate che il gesto di Rosa e Pietro sia significativo e importante?

Redazione-iGossip