Quantcast

Valentina Ferragni attacca gli hater: “Sono frustrati, mi accusano di essere grassa”

Valentina Ferragni ha perso la pazienza e ha attaccato gli hater durante un’intervista rilasciata a Vanity Fair. La 25enne web influencer e fashion blogger si è sfogata così: “Non esiste la ricetta per affrontarli, io ci provo con la semplicità della mia persona e del mio carattere, l’autoironia e l’amore”.

Valentina Ferragni – Foto: Instagram

Gli haters la attaccano anche perché è la sorella della ricca, potente e influente stilista e fashion blogger Chiara Ferragni. “Se attaccano lei – ha spiegato Valentina – quasi automaticamente attaccheranno me, anche se siamo persone diverse e se nessuno di loro fa lo sforzo di vedere la passione che mettiamo in questo lavoro. Vedono una ragazza giovane che viaggia, lavora in giro per il mondo e ha il tempo di laurearsi in corso: anziché pensare in positivo, provare a fare lo stesso, bisogna dire subito che è tutto falso. Come se non potesse esistere una persona – ha sottolineato – che porta avanti più cose con successo nella sua vita. Mi è sempre sembrata una scusa per non ammettere a se stessi che qualcosa non va, e come giustifico un ostacolo che non so superare? Getto la mia frustrazione su bersagli facili”.

La zia del baby vip Leone li combatte ignorandoli: “A chi mi scrive che sono grassa cosa potrei rispondere se non ‘e quindi?’. Anche se fossi diversa, ne sono certa, avrei degli haters. Quando ero all’Università, per colpa dello stress da esami, ero un po’ dimagrita e alcuni commenti sottolineavano un messaggio terribile dicendo che ero anoressica, e anche mia sorella ha ricevuto messaggi di questo tipo. Non si possono accettare commenti su temi del genere”.

Ha ricevuto critiche e attacchi pesanti soprattutto quando si è laureata. “La laurea è stata la foto con i commenti più pesanti e negativi – ha spiegato Valentina Ferragni – che io abbia mai ricevuto. Non mi hanno mai fatto particolarmente male i commenti negativi sul mio corpo, ma quando ho letto che non meritavo una laurea, che i miei professori si sarebbero dovuti rifiutare di accettarmi e altre cose terribili, è stato difficile. Quello è stato il caso in cui gli hater hanno superato i confini del mio profilo e hanno indirizzato e-mail con insulti anche verso il mio relatore, una cosa da pazzi”.

Le più dure e velenose sono, neanche a dirlo, le donne. “Le donne sono le prime ad andare contro le donne – ha detto la fashion blogger -, tendiamo forse a vedere le altre come una sfida e non come un modello. Non piacerò mai a tutti, però cerco quantomeno di essere una persona sincera e onesta, pulita, anche nelle mie foto. Non uso programmi di fotoritocco, se faccio dei progressi e miglioro è solo perché mi impegno, cerco di piacermi e di essere in salute. Ciò che mi dispiace davvero quando attaccano il mio aspetto fisico è che stanno attaccando un corpo normalissimo. La cosa grave non è l’insulto rivolto a me – ha spiegato -, ma che quell’insulto venga letto da altre donne e che loro, confrontandosi con la mia foto, si sentano sbagliate quando non si è sbagliate… è un’influenza in negativo che io mi impegno da tempo a cancellare dal mio profilo. Mettiamo che una donna legga un commento che insiste sul mio peso, dicendo che sono grassa, e questa donna poi si trovi a pensare: ‘Se lei è grassa allora io cosa sono?’: ecco, tante ragazze vivono i disturbi alimentari come una condanna e non è giusto che debbano sentirsi in difetto”.