Quantcast

Valeria Marini critica Selvaggia Lucarelli ed elogia Giorgia Meloni: botta e risposta sui social

Valeria Marini ha criticato l’opinionista tv e scrittrice Selvaggia Lucarelli, prendendo le difese della leader di destra e probabile candidata alla prossima presidenza del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni. Tutto è iniziato da un tweet della giornalista: “In questa fase, più si dà dell’ignorante e della fascista alla Meloni e più potenziali elettori si sentiranno da lei rappresentati”. Tra i commenti è spuntato quello della soubrette sarda che ha mostrato un inaspettato entusiasmo per la leader di Fratelli d’Italia: “Cara Selvaggia hai tanto, anzi tutto da imparare da Giorgia Meloni.. per esempio il rispetto che ha per gli altri e soprattutto per l’universo femminile e per tutte le donne”.

Selvaggia Lucarelli non ha perso tempo e ha risposto: “Dal carro del gay pride a quello del vincitore è un attimo”. Una frecciatina per ricordare quando Valeria Marini era stata la madrina del Pride di Napoli.

“Cara Selvaggia – ha scritto Valeria Marini su Twitter – sono fiera di essere salita sul carro del gay pride carro dei vincitori, non salirei mai sul carro dei maldicenti”.

Valeriona nazionale ha poi cinguettato: “Ci tengo a chiarire che il mio tweet di ieri era solo per sottolineare l’importanza del rispetto per il nostro prossimo e soprattutto di una donna nei confronti di un’altra donna. Senza nessun riferimento a ideologie politiche mie o di altri”.

Selvaggia ha risposto con un’immagine che ripresenta un’immagine ovviamente modificata della scelta di marketing del candidato del PD alla presidenza del Consiglio dei ministri, Enrico Letta.

L’ex star del Bagaglino rispondendo ad alcune domande di Pipol ha dichiarato: “Io ho risposto ad un attacco della Lucarelli (alla Meloni), perché il suo mestiere è solo quello di parlare male degli altri. Voglio capire anche le sue doti a parte parlare male degli altri. A volte dice anche delle cose giuste, ma critica senza motivo e lo fa spesso sinceramente. Mi è sembrato giusto ribattere all’affermazione che questo è un paese di fascisti arroganti. Ho sottolineato come lei (la Meloni), sappia portare rispetto, come ci insegna la nostra religione”.

E poi ancora: “Era una riflessione a carattere generale. La Meloni è una persona che nel dire le sue cose lo fa con rispetto, soprattutto quando si riferisce all’universo femminile, cosa che lei (Lucarelli) non fa. Spesso c’è l’usanza che una donna debba attaccare un’altra donna. Io non cercavo polemica”.

A presto con nuove news, indiscrezioni e anticipazioni sulla vita pubblica e privata dei vip del jet set nazionale e internazionale!