Quantcast

Valerio Pino vs Renato Zero e Valerio Scanu: “Forse non si sentono gay, ma donne”

Valerio Pino torna a far parlare di sé per una lunga, interessante e scoppiettante intervista rilasciata al mensile gay italiano Pride in cui ha parlato delle sue esperienze in tv, della sua vita pubblica e privata, ma anche dell’omosessualità velata di numerosi personaggi dello show biz italiano. Valerio Pino, che ha avuto un flirt con Ricky Martin, ha espresso la sua opinione su due cantanti molto famosi e noti in Italia: Renato Zero e Valerio Scanu. Entrambi non hanno mai fatto coming out, anche se il primo ha costruito la sua carriera sull’ambiguità e lo stesso dicasi anche per il naufrago vip sardo dell’Isola dei famosi 2015Valerio Pino massacra Renato Zero e Valerio Scanu

Come ben ricorderete tempo fa Renato Zero dichiarò di aver amato solo donne nella sua vita. L’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi 10, Valerio Scanu, ha detto “Ti amo” solo ai suoi cani. Sulla loro presunta omosessualità si vocifera da diversi anni e proprio su questo tema, l’ex ballerino professionista del talent show di Canale 5 Amici di Maria De Filippi ha dichiarato che forse non si sentono omosessuali, ma donne.

Il sexy ballerino Valerio Pino, che è molto seguito su Twitter e Facebook, ha infatti asserito: “Renato Zero non ha mai dichiarato di essere gay e Valerio Scanu, che allo stesso modo credo non abbia rilasciato alcuna dichiarazione sulla propria presunta omosessualità, mi fanno riflettere. In conclusione potrei addirittura pensare che abbiano ragione loro a lasciar perdere e a non dire nulla: forse non si sentono omosessuali, si sentono donne. Chi può dirlo?”.

Per poi aggiungere: “Di sicuro non strumentalizzano la questione come molti fanno. Si gioca con l’argomento perché vende ed è uno dei più potenti mediaticamente: lo confermano i dati d’ascolto, e non solo. Il mondo del porno gay fattura in proporzione molto di più, rispetto a quello etero. La moda è creata per l’80% da stilisti omosessuali. Potrei continuare all’infinito con altri esempi – ha sottolineato Valerio Pino -, perché quello gay è davvero un universo, pieno di sottocategorie: represse impaurite obbligate a procreare, sfrante con il capello mezza lunghezza e le sopracciglia sottilissime abbinate a folti pizzetti, palestrate passive imbottite di steroidi, villosissimi orsi obesi, travestite, drag queen, tronisti marchettari e infine belloni mediterranei convinti di essere il top della bellezza, un po’ come me”.

Le dichiarazioni al vetriolo sono già approdate in Rete e stanno già facendo molto rumore… Valerio Scanu e Renato Zero replicheranno alla provocazione di Valerio Pino? Stay tuned!