Quantcast

Valerio Scanu su Maria De Filippi: “Il tempo darà ragione all’uno o all’altro”

Valerio Scanu è tornato a bacchettare la sua maestra, la star tv Maria De Filippi, e il talent show di Canale 5 Amici di Maria De Filippi, che l’ha lanciato nel mondo della musica, in un’intervista concessa al quotidiano Libero.  Tra lui e Maria De Filippi non c’è alcun rapporto e recentemente è stato escluso dal cast degli artisti che si sono esibiti durante il Coca-Cola Summer Festival 2016. “Ricordo Amici come un’esperienza bellissima – ha detto il giovane e schietto cantante sardo -, in cui veniva dato spazio all’arte al 100%. Avevi la fortuna di lavorare con grandi professionisti, c’era persino l’orchestra dal vivo. Ora non c’è più l’orchestra, è un peccato. E si dà troppo spazio al giudizio di esterni che magari non c’entrano nulla con la musica, ma vengono invitati giusto perché sono volti noti”.

Valerio Scanu - Foto: Facebook
Valerio Scanu – Foto: Facebook

“Negli screzi con Maria – ha proseguito l’artista sardo -, c’è un fondamento di verità, diciamo che il tempo darà ragione all’una o all’altra parte. Se uno è un amico e ti vuole bene ha il diritto di criticarti, non può dire solo cose belle. Ringrazio Maria per l’opportunità che mi ha dato ma posso dire che dopo di allora ho camminato sulle mie gambe”. Poi non poteva mancare la classica domanda sul suo orientamento sessuale. Lui ha preferito non sbilanciarsi sulla sua vita privata: “Io regalo molte cose personali ai fan. La mia famiglia, per esempio, i miei genitori e mio fratello compaiono spesso nei miei video. Ma c’è una sfera della vita privata che deve restare privata. Se sono innamorato? Della vita sì, e della famiglia”.

Oltre alla musica si dedica anche all’abbigliamento. E’ titolare di un negozio di abbigliamento in cui piace dare spazio ai giovani e al made in Italy.

Fabri Fibra è stato condannato per diffamazione per aver offeso e insultato Valerio Scanu. Dopo la sentenza, il rapper di Senigallia l’ha nuovamente provocato sui social. “Strano che se ne parli adesso perché la causa è di un anno fa – ha fatto notare Scanu – Quello che mi spiace è che non ho mai espresso pareri e non ho alimentato fuochi al riguardo. Dall’altra parte invece sono stati dati pareri personali artistici, battutine su chi è più artista e chi meno artista che ho ritenuto inopportune. Dal momento che ci sarà presto anche un processo civile ed è già stato condannato a livello penale forse bisognava farsi un esame e fare un passo indietro”.