Quantcast

Vanessa Laine non si dà pace per la morte del marito Kobe Bryant e della figlia Gigi

Vanessa Laine non si dà pace per la morte del marito Kobe Bryant e della figlia Gigi. La vedova del compianto campione di NBA si è sfogata sui social.

Vanessa Laine e Kobe Bryant con le figlie – Foto: Instagram

Il 26 gennaio 2020, Bryant, sua figlia di tredici anni Gianna e altre sette persone persero la vita a causa di un tragico incidente in aereo a Calabasas provocato dalla nebbia fitta.

Ora Vanessa si occupa da sola delle tre figlie: Natalia, Bianka e Capri. Alcuni giorni fa ha condiviso un video in cui Gianna gioca a basket con la maglia della Mamba Academy e ha scritto: “Sono stata riluttante a spiegare con delle parole i miei sentimenti. Il mio cervello rifiuta di accettare che sia Kobe che Gigi se ne siano andati. Non riesco a elaborare entrambi i lutti contemporaneamente. È come se stessi cercando di processare la perdita di Kobe, ma il mio corpo rifiuta di accettare il fatto che Gigi non tornerà più da me”.

Per poi sottolineare: “Mi sembra tutto sbagliato. Perché dovrei essere in grado di svegliarmi un altro giorno se la mia bambina non può avere questa opportunità? Mi sembra di impazzire. Aveva così tanta voglia di vivere”.

Al tempo stesso è ben consapevole che deve essere forte e determinata anche per amore delle altre figlie: “Mi rendo conto che devo essere forte e presente per le mie tre figlie. Non posso essere con Kobe e Gigi, ma per fortuna sono qui con Natalia, Bianka e Capri. So che quello che sto provando è normale, fa parte dell’elaborazione del lutto. Volevo solo condividerlo – ha continuato – nel caso ci fosse qualcuno là fuori che ha subìto una perdita come questa. Vorrei che fossero qui e questo incubo finisse. Prego per tutte le vittime di questa orribile tragedia. Per favore, continuate a pregare per tutti”.